Accoppiata Giro – Tour, il sogno proibito di tanti corridori

accoppiata giro tour

Il mondo del ciclismo è intriso di sfide estreme, ma poche sono paragonabili alla leggendaria accoppiata Giro d’Italia – Tour de France. Solo i ciclisti che sono riusciti a combinare talento, resistenza e strategia, hanno osato affrontare entrambi i grandi giri nello stesso anno, vincendoli. Fino ad oggi sono stati solo sette i corridori che, nella storia del ciclismo, sono riusciti a mettere a segno l’accoppiata Giro – Tour nello stesso anno.

Il primo a coronare questo sogno ciclistico è stato il leggendario Fausto Coppi nel 1949 e nel 1952. Il “Campionissimo” italiano ha fatto la storia vincendo sia il Giro d’Italia che il Tour de France nella stessa stagione. La sua abilità in salita e la determinazione incrollabile hanno posto le basi per questa impresa epocale.

Negli anni successivi, altri campioni sono entrati nella storia realizzando l’accoppiata Giro – Tour. Jacques Anquetil è stato il secondo corridore nella storia a realizzare l’impresa nel 1964, seguito da una replica nel 1965. Il suo stile elegante e la superiorità nelle cronometro lo hanno reso un maestro delle due competizioni.

Eddy Merckx, il belga conosciuto come il “Cannibale”, ha scritto una pagina memorabile nel 1970. La sua fame di vittorie lo ha spinto a vincere sia il Giro che il Tour nello stesso anno, dimostrando di essere uno dei più grandi ciclisti della storia. Merckx ha replicato l’impresa nel 1972, confermando il suo dominio sulle corse a tappe anche nel 1974, unico corridore nella storia a realizzare la doppietta per tre volte.

Bernard Hinault ha aggiunto il suo nome all’elenco dei vincitori dell’accoppiata nel 1982 e nel 1985. Il suo stile aggressivo e la forza mentale gli hanno permesso di trionfare sia sulle strade del Giro che su quelle del Tour. Nel 1987 fu poi la volta dell’olandese Stephen Roche prima delle vittorie di Miguel Indurain nel 1992 e nel 1993. L’ultimo corridore capace di realizzare l’accoppiata Giro – Tour è stato Marco Pantani nel 1998.

Accoppiata Giro – Tour, Pogacar sogna l’impresa

L’accoppiata Giro d’Italia – Tour de France è diventata una sfida mitica, una sorta di vetta insuperabile che continua a ispirare i corridori di tutto il mondo. La combinazione di 21 giorni di gara attraverso i pittoreschi paesaggi italiani e francesi rappresenta una prova di resistenza e destrezza senza eguali nel mondo del ciclismo.

Quest’anno ci proverà Tadej Pogacar. Negli anni dopo Marco Pantani solo un corridore riuscito a realizzare la doppietta nei grandi giri nello stesso anno, anche se non parliamo di Giro d’Italia e Tour de France, ma parliamo di Tour e Vuelta. Chris Froome ha infatti vinto questi due giri nel 2017. Ora, Pogacar vuole tentare a mettere a segno l’accoppiata Giro – Tour 26 anni dopo l’impresa di Marco Pantani: spesso il corridore della UAE Team Emirates è stato descritto come un ciclista d’altri tempi. Ora ha davvero la possibilità di realizzare qualcosa di unico.

Sostieni il lavoro di ultimochilometro.it con una semplice donazione con PayPal. Fai click sul pulsante qui sotto per aiutarci nel nostro lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *