q Due cadute anche per Roglic: "Io e Remco stiamo bene" - Ultimo Chilometro

Due cadute anche per Roglic: “Io e Remco stiamo bene”

Anche Primoz Roglic è finito a terra due volte quest’oggi. La prima volta a 7 km dal traguardo, seguita da un bello sforzo per rientrare in gruppo. Poi, nei tre chilometri dall’arrivo, lo sloveno ha assaggiato di nuovo l’asfalto ed è stato colpito a una gamba da un corridore caduto a terra.

Secondo le dichiarazioni raccolte da Spaziociclismo, il corridore della Jumbo-Visma ha spiegato: “I miei compagni hanno fatto un grande lavoro a riportarmi in gruppo. Sono stato fortunatissimo. Ho parlato con Remco subito dopo il traguardo e anche lui mi ha detto di stare bene”.

Roglic a terra

Attraverso un comunicato stampa rilasciato dopo l’arrivo di tappa, la Soudal Quick-Step ha voluto specificare che Evenepoel continuerà il Giro d’Italia, ma nel corso della serata si sottoporrà a degli accertamenti. Lo staff sanitario è quindi all’opera per cercare di capire se le botte di oggi possano aver lasciato degli strascichi.

Di sicuro, la Jumbo-Visma ha dimostrato grande unità di intenti. Primoz Roglic è finito a terra due volte, ma nella prima occasione è riuscito a rientrare grazie a Koen Bouwman, che gli ha passato la bicicletta poco dopo la caduta, a dimostrazione del fatto che il team sta correndo compatto e unito nonostante questo avvio di Giro non sia del tutto soddisfacente.

Sostieni il lavoro di ultimochilometro.it con una semplice donazione con PayPal. Fai click sul pulsante qui sotto per aiutarci nel nostro lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *