Giro d’Italia 2024, Jonathan Milan cala il tris a Cento!

Trionfo di Jonathan Milan nella Riccione-Cento, tredicesima tappa del Giro d’Italia 2024. Dopo un lavoro impeccabile di tutta la Lidl-Trek, Milan ha portato a casa un trionfo al termine di una volata da manuale: nonostante Fernando Gaviria abbia provato ad anticipare i tempi, il friulano non si è perso d’animo e ha vinto con grande autorevolezza la sua terza tappa in questa edizione della corsa rosa.

150 metri di dislivello erano presenti lungo i 179 km dal Riccione a Cento. La tredicesima tappa del Giro d’Italia 2024 è stata molto semplice ed era quasi scontato l’arrivo in volata. Nonostante questo, tre fuggitivi hanno comunque provato ad approfittare del ritmo lento imposto dal gruppo lungo la prima parte di gara: Manuele Tarozzi, Alessandro Tonelli (VF Group Bardiani-CSF Faizanè) e Andrea Pietrobon (Polti Kometa) si sono lanciati davanti, nonostante sapessero che non sarebbe stato facile portare a termine l’azione.

La tappa si è animata a circa 50 km dall’arrivo, quando la corsa cambia direzione rispetto al vento e così si aprono i ventagli. In particolare, è la Ineos-Grenadiers a tentare il tutto per tutto con i ventagli, ma non riescono a trovare impreparato Tadej Pogacar, che rimane alla loro ruota. Viene colta però di sorpresa la Lidl-Trek: molti corridori di questa formazione rimangono nel secondo gruppo, così si ritrovano ad inseguire. Il friulano sembra abbastanza nervoso, al punto tale che Milan decide di mettersi in prima persona davanti a tutti a fare l’andatura.

Quando il gruppo si ricongiunge, la Lidl-Trek non sembra essere in debito d’ossigeno: al momento giusto prende in mano la situazione e lavora in maniera impeccabile per portare Jonathan Milan nelle migliori condizioni a Cento per la volata. Tenta un’incursione a 300 metri dall’arrivo Fernando Gaviria, che anticipa la volata finale: Milan non perde il controllo, si porta facilmente alla sua ruota e lo supera in maniera impeccabile, conquistando così la sua terza vittoria al Giro d’Italia 2024. Chiude secondo Stanisław Aniołkowski della Cofidis e terzo Phil Bauhaus della Bahrain Victorious. Come da previsioni, resta tutto invariato in classifica generale, con Tadej Pogacar che è ancora in vetta alla classifica generale. E domani ci sarà la cronometro-verità di Desenzano del Garda.

Sostieni il lavoro di ultimochilometro.it con una semplice donazione con PayPal. Fai click sul pulsante qui sotto per aiutarci nel nostro lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *