Giro d’Italia, si sale in Val di Zoldo

Val di Zoldo

Il Giro d’Italia sale oggi in Val di Zoldo e propone il primo tappone di questo ultimo fine settimana che si preannuncia durissimo. Domani, infatti, ci sarà il tappone dolomitico con arrivo alle Tre Cime di Lavaredo e sabato la cronoscalata del Monte Lussari prima della passerella finale a Roma.

La tappa di oggi inizierà alle 12:15 da Oderzo. Dopo un brevissimo avvicinamento si entra nel Cansiglio attraverso il Passo della Crosetta (11 km al 7%). Segue un tratto impegnativo tra discesa e saliscendi con numerose curve che immette nella valle del Piave che si risale fino a Pieve di Cadore. La corsa entra nella valle del Boite per scalare la Forcella Cibiana (9.6 km all’8%) e entrare quindi nella Val di Zoldo per la salita finale.

Ultimi 15 km in Val di Zoldo con due GPM. Il primo di Coi scollina a circa 5 km dall’arrivo e presenta in salita pendenze che sfiorano il 20% e strada in parte ristretta con pavimentazione in buono stato. Dopo una breve discesa si entra negli ultimi 3 km al 6% circa che con una sequenza di 8 tornanti immettono nel rettilineo di arrivo (lungh. 300, largh. 7 m).

Dopo la tappa di martedì sul Monte Bondone, con la vittoria di Joao Almeida, ci si attende ancora grande spettacolo sulle salite. Ricordiamo che Geraint Thomas partirà in maglia rosa con 18″ di vantaggio su Joao Almeida e 29″ su Primoz Roglic. In quarta posizione troviamo il migliore degli italiani, Damiano Caruso, che è distante 2’50”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *