La UAE si rinforza con Sivakov e Politt

La UAE Team Emirates si rafforza grazie all’ingaggio di Pavel Sivakov e Nils Politt. Due corridori dalle caratteristiche molto diverse tra di loro, ma sicuramente entrambi utili alla causa.

Partendo da Sivakov, la squadra può rafforzarsi ulteriormente per ciò che riguarda le grandi corse a tappe. I podi conquistati da Joao Almeida al Giro d’Italia e quello di Tadej Pogacar al Tour, sono arrivati al termine di due gare corse in maniera molto differente l’una dall’altra.

Al Giro, la formazione degli Emirati Arabi ha corso quasi sempre “di rimessa”, in quanto sono state soprattutto la Ineos-Grenadiers e la Jumbo-Visma a mantenere il controllo della situazione in testa al gruppo. Al Tour de France, la squadra ha dimostrato di essere molto solida, ma Jonas Vingegaard è riuscito ad avere la meglio grazie alla cronometro e alla crisi del giorno seguente di Pogacar.

Una figura come quella di Sivakov può quindi portare ulteriore linfa al team, considerando anche che si tratta di un investimento per il futuro vista la sua giovane età.

Nils Politt rafforza invece la UAE Team Emirates soprattutto per le corse del pavé. Secondo alla Parigi-Roubaix del 2019 alle spalle di Philippe Gilbert, da quella stagione in poi il tedesco non è più riuscito a dire la sua in queste corse. È molto probabile che Politt possa cercare un rilancio nelle corse di un giorno, anche se al Giro delle Fiandre potrà avere l’opportunità di correre al fianco del campione uscente, Tadej Pogacar.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *