La Uno-X corteggia Mørkøv, Tulett potrebbe lasciare la Ineos

Michael Mørkøv

Nonostante il ciclomercato per la stagione 2024 aprirà solo il prossimo primo agosto, le squadre sono già al lavoro per cercare di capire quali movimenti è possibile fare per rinforzare il proprio organico in vista del prossimo anno. In particolare, la Uno-X, formazione danese che prenderà parte per la prima volta nella sua storia al Tour de France in questa stagione, è seriamente intenzionata a strappare Michael Mørkøv dalla Soudal Quick-Step, formazione con la quale il danese si è ricavato un ruolo fondamentale in quanto ultimo uomo di tanti velocisti come Elia Viviani, Mark Cavendish e Fabio Jakobsen.

A 38 anni e dopo una carriera corsa da gregario, Mørkøv potrebbe avere una doppia opportunità: correre sia in appoggio ad Alexander Kristoff che provare a mettersi in proprio, cercando di vincere alcune volate. la Uno-X è una formazione fortemente in ascesa, nel corso degli ultimi anni ha ricevuto molti inviti ad alcune delle corse più importanti al mondo, in particolare quello al prossimo Tour de France: il team chiese una wild card anche lo scorso anno, sfruttando il fatto che la corsa francese partiva da Copenhagen, ma ricevette un rifiuto.

Movimenti importanti di ciclomercato anche attorno a Ben Tulett, il giovane talento della Ineos-Grenadiers. Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, Tulett potrebbe lasciare il team britannico nella prossima stagione. Jumbo-Visma e UAE Team Emirates seguono la vicenda con grande attenzione, in quanto entrambe le squadre vorrebbero avere la possibilità di ingaggiare questo ragazzo cresciuto nel ciclocross, campione del mondo della disciplina quando era Juniores. Lo scorso anno Tulett fu uno dei gregari più importanti per Richard Carapaz al Giro d’Italia, perso alla penultima tappa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *