Merckx: “Al posto di Van Aert non avrei mai lasciato vincere Laporte”

D’un tratto, Wout Van Aert è diventato il corridore più criticato del Belgio. Nonostante la vittoria ad Harelbeke e il secondo posto di ieri alla Gand-Wevelgem, nell’arrivo in parata con Christophe Laporte, due voci autorevoli del Belgio si sono scagliate contro il portacolori della Jumbo-Visma, si tratta di Eddy Merckx e Tom Boonen.

Il Cannibale ha spiegato a chiare lettere: “Io non avrei mai fatto vincere Laporte se fossi stato al posto di Van Aert. Non conosco le dinamiche di squadra, è una sua scelta, ma lui era di gran lunga il migliore in corsa. Avrebbe potuto puntare a vincere Harelbeke, Gand-Wevelgem e Giro delle Fiandre”.

Ben più diretto è Tom Boonen, che qualche tempo fa aveva già aspramente criticato Van Aert per la sua scelta di continuare a correre nel ciclocross, disciplina che, a suo modo di vedere, non gli darebbe la possibilità per esprimersi al meglio nelle grandi classiche.

Boonen ha affermato: “Anche io ho aiutato i miei compagni a vincere, ma mai in una situazione del genere. Non so se al suo posto lo avrei fatto, credo che un giorno se ne pentirà. La Gand-Wevelgem è una classica troppo importante e non l’avrei lasciata così. Inoltre, non so se Laporte possa essere un uomo-chiave per Wout in vista del Giro delle Fiandre”.

Sostieni il lavoro di ultimochilometro.it con una semplice donazione con PayPal. Fai click sul pulsante qui sotto per aiutarci nel nostro lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *