Merlier devastante, sua la Nokere Koerse

Tim Merlier si conferma il velocista più in forma della stagione conquistando il terzo successo consecutivo alla Nokere Koerse, unendosi al connazionale Hendrik Van Dijck come unico corridore ad aver messo a segno una tripletta di vittorie alla Nokere Koerse, la Corsa fiamminga di un giorno creata nel 1944.

Il 31enne è arrivato al via incredibilmente motivato a ripetere le sue vittorie del 2022 e 2023, e ha corso una gara perfetta con il supporto dei suoi compagni di squadra della Soudal Quick-Step, che hanno annientato la fuga originale e più tardi nel corso della giornata tutti i pericolosi mosse avvenute all’ultimo giro, mantenendolo sempre davanti, aiutando Tim a evitare le numerose cadute che hanno finito per avere un impatto sulla gara.

L’ultimo di questi incidenti è avvenuto a circa due chilometri dal traguardo, quando un tamponamento ha diviso quello che era già un gruppo impoverito, lasciando solo una dozzina di uomini in lizza mentre pedalavano sotto il triangolo rosso. Sapendo che la fortuna di solito aiuta gli audaci, Merlier ha lanciato uno sprint devastante dal fondo del Nokereberg, la velocità incredibile che ha prodotto sulla collina in pavé di 300 metri con una media del 4,3% ha lasciato tutti i suoi avversari in svantaggio e incapaci di reagire.

È stata una vittoria schiacciante per il due volte campione belga, che ha messo agli inseguitori diverse lunghezze di bici e ha potuto anche permettersi di smettere di pedalare negli ultimi 40 metri mentre festeggiava insieme ai tifosi questa vittoria elettrizzante, forse la sua più impressionante dell’anno.

“La gara è stata molto nervosa, ma la squadra ha fatto un ottimo lavoro e voglio ringraziarli per questo. Appena siamo arrivati ai piedi del Nokereberg ho visto un’opportunità e sono andato subito, provando da lontano proprio come avevo fatto nei due anni precedenti. Questo successo significa molto, perché era la prima volta che mio figlio veniva a trovarmi ad una gara, e questo mi ha emozionato molto al traguardo. È una bellissima sensazione vincere davanti alla mia famiglia, a soli cinque chilometri da dove viviamo. Sono molto contento del mio sprint e di aver ottenuto sei vittorie così presto nella stagione”, ha detto Tim dopo la sua 40esima vittoria da professionista.

Da segnalare la vittoria di Lotte Kopecky nella gara femminile. Per la campionessa del mondo si tratta di una conferma sul percorso belga dopo il successo dello scorso anno.

Sostieni il lavoro di ultimochilometro.it con una semplice donazione con PayPal. Fai click sul pulsante qui sotto per aiutarci nel nostro lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *