Parigi-Roubaix 2024: percorso, settori pavè, favoriti e diretta tv

Il ritorno dell’Inferno del Nord è imminente, la Parigi-Roubaix 2024 si prepara a scrivere un nuovo capitolo entusiasmante nella sua lunga storia ciclistica. Questo evento, che si estende su 259 chilometri tra Compiègne e Roubaix, promette emozioni senza pari sia per i partecipanti che per gli spettatori, grazie al suo percorso caratterizzato dai famosi tratti in pavé.

L’inizio della gara offre ai corridori la possibilità di stabilire un ritmo solido sui primi 96,3 chilometri di asfalto, sebbene il vento laterale possa già mettere alla prova le loro abilità tattiche. Tuttavia, è con l’entrata nei primi tratti di pavé che la vera sfida inizia a emergere. A Troisville, i corridori affrontano il primo settore di pavé, il numero 29, un assaggio delle difficoltà che li attendono lungo il percorso.

La Foresta di Arenberg, lunga 2300 metri, rappresenta una delle prove più temute e celebrate della gara. La sua fama deriva dalle pietre irregolari e dalla natura impervia del terreno, che mette a dura prova la destrezza e la resistenza dei corridori. Quest’anno, l’introduzione di una chicane all’imbocco del tratto aggiunge un nuovo elemento di sfida.

La sfida continua lungo i successivi chilometri, con tratti come Haveluy-Wallers e Mons-en-Pévèle che richiedono concentrazione assoluta e padronanza della bicicletta. Mentre la gara si avvicina alla conclusione, i corridori affrontano gli ultimi tratti in pavé prima di entrare nel mitico Velodromo di Roubaix. Tratti come Carrefour de l’Arbre e Camphin-en-Pévèle, caratterizzati da pietre irregolari e curve pericolose, rappresentano le ultime sfide prima del traguardo.

Ma non è solo la competizione contro gli altri corridori che rende la Parigi-Roubaix così affascinante. È anche la lotta contro se stessi, contro la fatica e il dolore, che rende questa gara così iconica. Ogni corridore che attraversa il traguardo ha superato sfide che vanno oltre la semplice competizione, dimostrando una determinazione e una forza di volontà straordinarie.

Quando si parla dei favoriti per la vittoria finale, Mathieu van der Poel spicca come il principale contendente. Il corridore olandese può contare sull’appoggio di Jasper Philipsen, secondo lo scorso anno. Tra gli avversari, la Lidl-Trek con Mads Pedersen e la Visma-Lease a Bike con Cristophe Laporte e Dylan Van Baarle sono sicuramente da tenere d’occhio. Anche gli italiani, con Luca Mozzato che ha mostrato promesse al Giro delle Fiandre, potrebbero sorprendere nella corsa.

Parigi-Roubaix 2024, il borsino dei favoriti

5 stelle*****: Mathieu van der Poel (Alpecin-Deceuninck).

4 stelle****: Jasper Philipsen (Alpecin-Deceuninck), Mads Pedersen (Lidl-Trek).

3 stelle***: Mikkel Bjerg (UAE team Emirates), Dylan Van Baarle (Visma-Lease a Bike), Luca Mozzato (Arkea-B&B Hotels).

2 stelle**: Stefan Kung (Groupama-FDJ), Tim Merlier (Soudal Quick Step), John Degenkolb (Team DSM).

1 stella*: Antonio Morgado (UAE Team Emirates), Kasper Asgreen (Soudal Quick Step), Tom Pidcock (Ineos-Grenadiers), Alberto Bettiol (EF-EasyPost).

Parigi-Roubaix 2024, i 29 settori di pavè

29: Troisvilles in Inchy (km 96 – 2,2 km) ***

28: Viesly in Quiévy (km 102,5 – 1,8 km) ***

27: Quiévy in Saint-Python (km 105,1 – 3,7 km) ****

26: Viesly in Briastre (km 111,3 – 3 km) ***

25: Vertain in Saint-Martin-sur-Ecaillon (km 122,6 – 2,3 km) ***

24: Capelle in Ruesnes (km 129,3 – 1,7 km) ***

23: Artres in Quérénaing (km 138,3 – 1,3 km) **

22: Quérénaing in Maing (km 140,1 – 2,5 km) ***

21: Maing in Monchaux-sur-Ecaillon (km 143,2 – 1,6 km) ***

20: Haveluy in Wallers (km 156,2 – 2,5 km) ****

19: Trouée d’Arenberg (km 164,4 – 2,3 km) *****

18: Wallers in Hélesmes (km 170,4 – 1,6 km) ***

17: Hornaing in Wandignies (km 177,2 – 3,7 km) ****

16: Warlaing in Brillon (km 184,7 – 2,4 km) ***

15: Tilloy in Sars-et-Rosières (km 188,2 – 2,4 km) ****

14: Beuvry in Orchies (km 194,5 – 1,4 km) ***

13: Orchies (km 199,5 – 1,7 km) ***

12: Auchy in Bersée (km 205,6 – 2,7 km) ****

11: Mons-en-Pévèle (km 211,1 – 3 km) *****

10: Mérignies in Avelin (km 217,1 – 0,7 km) **

9: Pont-Thibault in Ennevelin (km 220,5 – 1,4 km) ***

8: Templeuve – L’Epinette (km 225,9 – 0,2 km) *

8: Templeuve – Moulin-de-Vertain (km 226,4 – 0,5 km) **

7: Cysoing in Bourghelles (km 232,8 – 1,3 km) ***

6: Bourghelles in Wannehain (km 235,3 – 1,1 km) ***

5: Camphin-en-Pévèle (km 239,8 – 1,8 km) ****

4: Carrefour de l’Arbre (km 242,5 – 2,1 km) *****

3: Gruson (km 244,8 – 1,1 km) **

2: Willems in Hem (km 251,5 – 1,4 km) **

1: Roubaix (km 258,3 – 0,3 km) *

La corsa in tv

La corsa sarà trasmessa dalle ore 13:20 alle ore 15 su Rai Sport HD con le fasi finali che andranno in onda come di consueto su Rai 2, fino alle 18. Diretta integrale su Eurosport 1 e sulla piattaforma digitale Eurosport.it dalle ore 10:30 alle ore 17:45.

Sostieni il lavoro di ultimochilometro.it con una semplice donazione con PayPal. Fai click sul pulsante qui sotto per aiutarci nel nostro lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *