Tour 2024, la giuria fa un richiamo sulle leve dei freni

leve freni

La giuria del Tour de France 2024 ha emesso un avviso alle squadre e ai ciclisti riguardo l’uso delle leve dei freni. Dopo le prime tre tappe, i commissari di gara hanno rilasciato un richiamo ufficiale, simile a quello precedente relativo al lancio delle borracce fuori dalle zone di raccolta designate. Sebbene non siano state imposte sanzioni, è chiaro che l’UCI intende far rispettare il nuovo regolamento introdotto a fine 2023.

Questo regolamento specifica l’inclinazione consentita per le leve dei freni, mirando a prevenire modifiche atte a migliorare l’aerodinamica senza violare le norme.

Nel comunicato diffuso ieri al termine della terza tappa, si sottolinea che “il piano mediano delle leve dei freni deve essere allineato con il piano mediano del manubrio tradizionale (parte bassa)”, permettendo però “una inclinazione massima di 10 gradi tra i due piani”. Questo limite è stabilito per “garantire che il sistema di frenaggio sia azionato in sicurezza e secondo le modalità previste, con le mani posizionate correttamente sui supporti delle leve”.

Attualmente, l’UCI non ha inflitto sanzioni a nessun corridore né ha emesso avvertimenti specifici a una squadra in particolare. Tuttavia, il richiamo indica chiaramente che alcune squadre stanno cercando di sfruttare le ambiguità del regolamento per ottenere vantaggi aerodinamici.

Sostieni il lavoro di ultimochilometro.it con una semplice donazione con PayPal. Fai click sul pulsante qui sotto per aiutarci nel nostro lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *