Tour de France 2024, Pogacar stacca tutti a Valloire

Pogacar Valloire

La tappa di Valloire premia Tadej Pogacar: una delle frazioni più temute del Tour de France 2024, con il Galibier da affrontare nel finale, è stata dominata dalla UAE Team Emirates. La formazione della nuova maglia gialla ha fatto il bello e il cattivo tempo lungo la mitica ascesa alpina: fino all’ultimo chilometro della salita, solo Jonas Vingegaard, Remco Evenepoel, Primoz Roglic e Carlos Rodriguez sono riusciti a rimanere nel gruppo dei migliori.

La corsa è poi definitivamente esplosa all’ultimo chilometro del Galibier: Pogacar attacca, Vingegaard è l’unico che cerca di resistere ma è costretto ad andare del suo passo, mentre Roglic ed Evenepoel perdono terreno. In discesa, lo sloveno incrementa il proprio vantaggio, ma soprattutto si vede un Jonas Vingegaard che non scende giù in maniera decisa, probabilmente ancora intimorito dopo la terribile caduta al Giro dei Paesi Baschi.

Ancora peggio, in discesa, fa Remco Evenepoel, che perde terreno rispetto a Roglic e a Rodriguez. Lungo la pianura, il belga riesce a rientrare sui migliori, ma nessuno riesce a rientrare su Pogacar, che vince e si riprende la maglia gialla che aveva già vestito al termine della tappa di Bologna. Grande gioco di squadra da parte della UAE Team Emirates, con Juan Ayuso che è andato a prendersi la terza posizione alle spalle di Evenepoel, togliendo l’abbuono a Primoz Roglic. Questo terzetto chiude a 35″ da Pogacar, mentre Vingegaard e Rodriguez cedono 37 secondi. Ottiene la nona posizione Giulio Ciccone a 2’41” da Pogacar, mentre Richard Carapaz, che era partito in maglia gialla, accusa 5’10”.

La nuova classifica generale dopo Valloire vede Tadej Pogacar in maglia rosa con 45″ su Evenepoel e 50″ su Vingegaard. Quarto Ayuso a 1’10”, mentre Roglic è quinto a 1’14, due secondi in meno di Rodriguez. Giulio Ciccone è nono a 3’20”.

Sostieni il lavoro di ultimochilometro.it con una semplice donazione con PayPal. Fai click sul pulsante qui sotto per aiutarci nel nostro lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *