Tour de France, Pogacar si prende l’ultimo arrivo in salita

Tadej Pogacar rialza la testa proprio alla vigilia della frazione conclusiva di Parigi. Il corridore sloveno ha infatti battuto allo sprint Felix Gall e la maglia gialla Jonas Vingegaard. Si tratta del secondo successo di tappa per il corridore della UAE team Emirates, che domani salirà sul podio finale del Tour de France sul secondo gradino del podio per la classifica generale e in qualità di vincitore della maglia di miglior giovane. I riflettori saranno però tutti per Jonas Vingegaard, che festeggerà sui Campi Elisi la sua seconda maglia gialla consecutiva.

La tappa con arrivo a Le Markstein è iniziata con la conferma che Giulio Ciccone ha definitivamente conquistato la maglia a pois. Il corridore abruzzese ha infatti vinto i primi tre gran premi della montagna di giornata, ottenendo così la certezza aritmetica di vestire il simbolo del primato della classifica degli scalatori domani a Parigi.

In seguito, dalla fuga nella quale era presente Ciccone, è scattato Thibaut Pinot, che sul Petit Ballon è stato accolto da una miriade di suoi tifosi. Uno spettacolo incredibile, con il corridore francese che è andato a transitare per primo su questa salita così vicina a casa sua.

Nel finale, però, il gruppo della maglia gialla riesce a riprendere i fuggitivi, mentre Thibaut Pinot finisce a terra proprio lungo la discesa del Petit Ballon. Sull’ascesa finale Tadej Pogacar scatta seguito da Jonas Vingegaard, poi i due si guardano e vengono ripresi da Ben O’Connor e dai due gemelli Yates. Nel finale proprio Adam scandisce il ritmo per lo sloveno, che va ad imporsi allo sprint davanti a Gall e Vingegaard.

Sostieni il lavoro di ultimochilometro.it con una semplice donazione con PayPal. Fai click sul pulsante qui sotto per aiutarci nel nostro lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *