“Van Aert quasi investito da un camion”, il racconto di Bakelants

Nuovo sponsor Jumbo-Visma

Wout Van Aert è stato quasi investito da un camion mentre si stava allenando in Olanda insieme a Jan Bakelants, ex corridore belga che quel giorno era in bici insieme a lui. “Un momento agghiacciante: è inammissibile che un autista si possa comportare così mentre è al volante”, riporta Sporza.

I fatti risalgono a martedì 28 marzo, due giorni dopo la Gand-Wevelgem. “Wout avrebbe dovuto allenarsi andando a circa 40-45 km/h, ma eravamo in un posto dove la pista ciclabile a bordo strada era molto stretta. Per questo motivo abbiamo deciso di pedalare sul lato della carreggiata dove passano le automobili. So che è sbagliato, ma non avevamo altra scelta”.

Nel suo racconto, Bakelants scende nei particolari: “All’improvviso ho sentito il clacson suonare e questo camion, una betoniera, che ci ha superati a distanza ravvicinata. So che gli olandesi si fanno giustizia da soli quando non si rispettano le piste ciclabili, ma non è possibile rischiare la vita in questo modo”. Insieme a loro, in allenamento, vi era anche l’ex ciclista Daan Soete: “Wout in quel momento era al fianco di Daan, non ha avuto altra scelta che spingerlo a bordo strada. In questo modo si sono salvati entrambi. Ho visto la scena: Wout era finito quasi sotto la betoniera. E’ stata una scena straziante”.

E’ la seconda volta che Wout Van Aert, quest’anno, rischia un incidente alla vigilia di una grande classica. E’ successo già il giorno precedente la Milano-Sanremo, quando il corridore si è lamentato su Strava del traffico di Saronno. Martedì il belga della Jumbo-Visma è riuscito comunque a portare a casa un allenamento di 4 ore per 138 km.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *