“Vingegaard non corre mai”. Eppure regala sempre spettacolo

Vingegaard

“Jonas Vingegaard non corre mai, partecipa solo al Tour de France”. Molti detrattori del corridore danese, due volte vincitore del Tour, scrivevano questo a luglio, quando il corridore della Jumbo-Visma stava dominando per il secondo anno consecutivo la Grande Boucle. Eppure, tutti sapevano che il grande duello con Tadej Pogacar aveva avuto già un bell’antipasto alla Parigi-Nizza, vinta dallo sloveno. Poi il danese ha dominato il Giro dei Paesi Baschi e il Delfinato prima di gridare vittoria in Francia.

Oggi è proseguito lo show: un’altra vittoria, stavolta nella tappa regina della Vuelta a Espana, quella con arrivo sul Tourmalet. L’aria francese ha fatto bene alla maglia gialla, che quest’anno, dopo aver vinto la maglia gialla, si è presentato con grande maturità al via della gara iberica.

Era atteso anche lo scorso anno, dopo la grande vittoria al Tour de France, ma Vingegaard aveva accusato il colpo. Non è facile convivere con la pressione di essere il vincitore della Grande Boucle: sei il ciclista più ricercato al mondo, dalle tv, dai media, dagli sponsor, dalla gente: chiunque vuole parlare con te, avere una tua foto. Sei al centro dell’attenzione mondiale dopo aver vinto la corsa più importante che c’è.

Stavolta, invece, con grande maturità il corridore della Jumbo-Visma si è presentato al via della Vuelta per mettersi a disposizione della squadra. E forse non è un caso che abbia centrato il successo nel giorno della tripletta, con Sepp Kuss in maglia rossa che ha chiuso alle sue spalle e Primoz Roglic terzo. Non è da escludere, a questo punto, che la squadra olandese possa monopolizzare tutto il podio di Madrid, diventando la prima squadra al mondo capace di vincere tutte e tre le grandi corse a tappe in un’unica stagione.

Ma una cosa bisogna sottolinearla: non si dica che Vingegaard non corre mai. Forse, come scrisse tempo fa Silvio Martinello, chi lo afferma non segue le corse alle quali partecipa. Si possono fare delle critiche a questo ragazzo, ma non si dica che non corre mai, perchè è semplicemente un’affermazione fasulla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *