Vingegaard: “Tadej mi ha battuto, ma questo non è il Tour”

Jonas Vingegaard è tornato a parlare della tappa di ieri alla Parigi-Nizza. Il corridore della Jumbo-Visma si è scontrato per la prima volta in stagione contro Tadej Pogacar su un traguardo in salita e quest’ultimo è riuscito a vincere con 43 secondi di vantaggio sul suo rivale.

Da notare che Vingegaard, pochi minuti prima dell’attacco decisivo dello sloveno, aveva provato un’azione solitaria, ma è stato ripreso dal gruppo dei migliori. Sull’accelerata di Pogacar, invece, il danese non ha potuto fare nulla.

“Pogačar è stato più forte di me, semplice – le parole del corridore danese prima del via della quinta tappa, secondo quanto riporta SpazioCiclismo – Ha meritato di vincere, è stato impressionante quello che ha fatto. Io probabilmente avrei potuto fare qualcosa di diverso nel finale di gara, ma lui è stato più forte. Il mio obiettivo era quello di vincere la frazione, quindi c’è un po’ di delusione. Ma questo non è il Tour de France…”.

Per le prossime tappe, Vingegaard promette battaglia: “Di sicuro non mi arrendo. Continuerò a provarci e vedremo cosa sarà possibile per recuperare terreno in classifica. Il primo posto nella generale? Farò tutto quello che mi è possibile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *