Vuelta Femenina 2024, colpo doppio per Vollering nel primo arrivo in salita

Vollering Vuelta 2024

La quinta tappa della Vuelta Femenina 2024 è stata un trionfo per Demi Vollering, la talentuosa ciclista olandese del Team SD Worx-Protime. La tappa si è conclusa sull’Alto del Fuerte Rapitán, dove Vollering, 27 anni, ha dimostrato un dominio assoluto, sganciando tutte le sue avversarie e conquistando la prestigiosa maglia rossa di leader della classifica generale. I 113,9 km da Huesca all’Alto del Fuerte Rapitán hanno rappresentato una prova impegnativa per le atlete, soprattutto considerando che è stata la prima arrivo in salita della corsa iberica.

La gara è stata caratterizzata da una fase iniziale di studio seguita da una intensificazione nell’ultima parte, con numerosi attacchi e contro-attacchi. Tuttavia, la vera battaglia si è svolta sull’ascesa finale: 3,2 km con una pendenza media dell’8,1%, un ostacolo che ha messo alla prova le gambe di molte cicliste.

Durante la fase iniziale, ci sono stati alcuni tentativi di fuga, ma il gruppo è rimasto compatto, controllando attentamente la situazione. Alcune cadute hanno scosso momentaneamente il gruppo, coinvolgendo atlete come Alison Jackson e la maglia rossa Marianne Vos, ma senza causare danni significativi. Mentre ci si avvicinava alla salita finale, è stata Karlijn Swinkels della UAE ADQ a tentare l’attacco decisivo, anche se è stata presto riassorbita dal gruppo.

È stato proprio sulla dura rampa finale che Demi Vollering ha dimostrato la sua superiorità. A 2,1 km dal traguardo, ha accelerato, lasciando le sue avversarie indietro una dopo l’altra. Nessuna è stata in grado di tenere il passo con il ritmo forsennato imposto da Vollering. Solo Yara Kastelijn e Elisa Longo Borghini sono riuscite a resistere per qualche tempo prima di arrendersi alla potenza della Vollering.

Vollering ha così potuto concludere la tappa in solitudine, tagliando il traguardo con un vantaggio di 28 secondi su Kastelijn e Longo Borghini, che hanno chiuso così seconda e terza rispettivamente. Grazie a questa vittoria, Vollering ha conquistato la maglia rossa di leader della classifica generale, approfittando anche del calo di Marianne Vos, che è scivolata al nono posto.

Tuttavia, la giornata non è stata priva di momenti difficili per l’Italia, con la caduta di Gaia Realini che ha compromesso le sue speranze di successo.

Domani si riparte con la sesta tappa della Vuelta Femenina 2024, con Vollering in maglia rossa. La frazione si preannuncia altrettanto impegnativa, con un arrivo in salita a La Laguna Negra. Le cicliste affronteranno diverse asperità, compresa una dura rampa finale. Vollering dovrà difendere la sua maglia rossa, mentre le altre contenderanno il primato. Una tappa che promette grandi emozioni e colpi di scena.

Sostieni il lavoro di ultimochilometro.it con una semplice donazione con PayPal. Fai click sul pulsante qui sotto per aiutarci nel nostro lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *