Caso Uijtdebroeks, risolto il contratto con la Bora hansgrohe

La Bora – hansgrohe e Cian Uijtdebroeks rescindono di comune accordo il loro contratto. La decisione è stata resa nota con un comunicato stampa.

La Bora – hansgrohe, Cian Uijtdebroeks e Jumbo – Visma hanno concluso ieri un accordo a tre parti. L’UCI ha appena approvato l’accordo con una decisione urgente. Ciò significa che il contratto tra Cian Uijtdebroeks e Bora – hansgrohe verrà risolto di comune accordo il 31 dicembre 2023.

Ralph Denk, Team Manager della Bora – hansgrohe, dichiara: “Oggi è una giornata di sentimenti contrastanti. Sono rimasto sorpreso di essere stato contattato in breve tempo con il desiderio di raggiungere un accordo. Ma è risaputo che sono aperto alle trattative. Non bisogna ostacolare un trasferimento se ci sono le condizioni giuste e se viene fatto secondo le regole. Così era tre settimane fa e lo è anche oggi”.

“Sono lieto che le acque si siano finalmente calmate e che il caso sia ormai chiuso. L’accordo dimostra che non è mai troppo tardi per una discussione ragionevole. Vorrei che questo caso rimanesse un incidente isolato per l’intera famiglia del ciclismo. Rispettiamo i contratti e le regole, siamo onesti gli uni con gli altri.”

“Soprattutto sostengo la mia squadra. Quando vengono mosse false accuse contro i nostri corridori si supera il limite. Per essere chiari: queste accuse non sono arrivate da Cian. Non sono mai state espresse da Cian come motivo per cambiare squadra .”

Sostieni il lavoro di ultimochilometro.it con una semplice donazione con PayPal. Fai click sul pulsante qui sotto per aiutarci nel nostro lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *