Coppi e Bartali, Guerin vince a Fiorano Modenese

Con una grande impresa solitaria il francese Alexis Guerin si è aggiudicato a Fiorano Modenese la quarta tappa della Settimana Internazionale Coppi e Bartali. L’atleta classe ’92 della Bingoal Pauwels Sauces WB ha percorso un centinaio di chilometri in solitaria, precedendo al traguardo, di pochi metri, un drappello di cinque uomini, fra cui il leader della generale Mauro Schmid (Soudal-Quick Step), che ha così mantenuto il primato in vista della crono finale di domani a Carpi.

La tappa di oggi, che ha visto anche la partenza da Fiorano Modenese, si è animata dopo una ventina di chilometri, quando è partita una fuga di 16 corridori: Christian Scaroni (Astana), Ben Zwiehoff (Bora-Hansgrohe), Stefan de Bod (EF Education-EasyPost), Gijs Leemreize (Jumbo-Visma), Rémi Cavagna (Soudal – Quick Step), Lawson Craddock (Team Jayco Alula), Amanuel Ghebreigzabhier (Trek – Segafredo), Tony Gallopin (Trek – Segafredo), Alex Martín (Eolo-Kometa), Marco Frigo (Israel – Premier Tech), Alessio Martinelli (Green Project – Bardiani), Karel Vacek (Team Corratec), Aloïs Charrin (Tudor Pro Cycling Team), Jhonatan Restrepo (GW Shimano-Sidermec), Alessandro Monaco (Team Technipes-InEmiliaRomagna) e lo stesso Guerin.

Il francese se n’è andato tutto solo quando mancavano cento chilometri al traguardo. Il gruppo del leader Schmid ha poi riassorbito gli altri fuggitivi, ma anche quando lo svizzero, insieme a Pozzovivo (Israel Premier Tech), Healy, Shaw (entrambi della EF Education First) e Staune-Mittet (Jumbo Visma) ha accelerato nel finale, Guerin è risultato imprendibile, firmando una vittoria di grande prestigio con appena tre secondi di margine sugli inseguitori.

Alla vigilia della crono di Carpi, Schmid (leader anche della classifica a punti) ha 14” su Shaw e 28” su Calzoni (Q36.5), al traguardo nel gruppo arrivato a 14” da Schmid. Calzoni indossa la maglia di leader della classifica dei giovani, mentre quella dei gran premi della montagna è passata a Guerin.

DOMANI, 25 Marzo, tappa 5: Carpi – Carpi (cronometro individuale). Km 18,6. Gran finale a cronometro per l’edizione 2023 della Settimana Internazionale Coppi e Bartali. Si tratta di un percorso adatto agli specialisti delle prove contro il tempo, completamente pianeggiante, ma nel quale si possono distinguere tre diverse fasi. Una prima parte ricca di cambi di direzione. La parte centrale invece prevede lunghi rettilinei in cui gli atleti potranno sprigionare tutta la potenza di cui sono capaci. Infine, quando mancheranno circa 4 km all’arrivo, si rientra in città ed il percorso torna ad essere più tortuoso per raggiungere il traguardo posto nel cuore della bellissima Piazza Martiri di Carpi dove conosceremo il nome del vincitore della Settimana Internazionale Coppi e Bartali 2023 che vestirà la maglia Sidermec – Regione Emilia-Romagna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *