Carapaz, addio Parigi 2024: al suo posto Narvaez

L’Ecuador ha deciso di non convocare Richard Carapaz, campione olimpico in carica della prova in linea di ciclismo su strada, per i Giochi Olimpici di Parigi 2024, preferendo Jhonatan Narvaez. La notizia era nell’aria da tempo, dato che Carapaz non ha ottenuto risultati significativi nelle ultime stagioni, mentre Narvaez sta vivendo un’ottima annata. In particolare, Narvaez si è messo in luce nel Giro d’Italia 2024, vincendo la tappa inaugurale a Torino e indossando per un giorno la maglia rosa, l’unica occasione in cui non è stata indossata da Tadej Pogacar. Questo risultato ha convinto il commissario tecnico a scegliere Narvaez per i Giochi Olimpici, lasciando a casa Carapaz, che a Tokyo aveva battuto Wout van Aert e Tadej Pogacar, rispettivamente medaglia d’argento e di bronzo.

L’Ecuador ha a disposizione un solo posto olimpico per le gare di ciclismo su strada a Parigi 2024, sia in linea che a cronometro. Tre anni fa la scelta era ricaduta su Richard Carapaz, il corridore più rappresentativo della nazione. Carapaz aveva vinto la maglia rosa al Giro d’Italia 2019, ottenuto il secondo posto alla Vuelta a España 2020 e vinto il Giro di Svizzera nel 2021, oltre al terzo posto al Tour de France. Questi risultati culminarono con la vittoria dell’oro olimpico a Tokyo. Tuttavia, il 2022 non è stato un anno fortunato per Carapaz, sebbene di alto livello: ha ottenuto il secondo posto al Giro d’Italia dietro a Jai Hindley e diverse vittorie di tappa alla Vuelta a España. Dopo un 2023 altalenante, nel 2024 Carapaz ha vinto il Tour Colombia e una tappa al Giro di Romandia, sperando ancora in una convocazione olimpica.

Nel 2024, Jhonatan Narvaez ha ottenuto tre vittorie, tra cui una tappa al Giro d’Italia e un secondo posto. La sua costanza e i risultati ottenuti durante tutta la stagione gli hanno assicurato la convocazione per Parigi 2024. Dopo un inizio di stagione intenso, Narvaez potrà ora riposare e prepararsi per l’appuntamento olimpico. A differenza di Carapaz, che nel 2021 aveva partecipato alla prova olimpica dopo il Tour de France, Narvaez avrà un periodo di riposo e allenamento in altura, probabilmente in Ecuador, prima di gareggiare a Parigi.

Nel corso del 2024, Narvaez ha dimostrato una grande continuità di risultati. Ricordiamo che il 24 marzo ha dovuto interrompere bruscamente la Campagna del Nord a causa di una caduta alla Gent-Wevelgem, riportando una commozione cerebrale. Da quel momento, ha iniziato la preparazione per il Giro d’Italia, dove ha ottenuto ottimi risultati. La scelta di convocare Narvaez per i Giochi Olimpici di Parigi 2024 è quindi stata dettata dai suoi recenti successi e dalla sua capacità di mantenere alte prestazioni nel corso della stagione.

La decisione di lasciare a casa Richard Carapaz per favorire Jhonatan Narvaez a Parigi 2024, sebbene possa sembrare sorprendente, è in realtà giustificata dalla necessità di puntare su un atleta in forma e capace di competere ad alti livelli. Narvaez, con i suoi risultati, ha dimostrato di essere l’uomo giusto per rappresentare l’Ecuador a Parigi 2024. Carapaz, nonostante il suo prestigioso palmarès, ha dovuto fare i conti con la mancanza di risultati di rilievo negli ultimi tempi, mentre Narvaez ha saputo sfruttare le sue opportunità, guadagnandosi il posto olimpico.

Sostieni il lavoro di ultimochilometro.it con una semplice donazione con PayPal. Fai click sul pulsante qui sotto per aiutarci nel nostro lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *