Giro di commenti – Leknessund ringrazia il gruppo!

E’ inutile nasconderlo, dalla tappa di oggi a Campo Imperatore ci si aspettava molto di più. A discolpa dei corridori, bisogna evidenziare che il Giro d’Italia è ancora molto lungo, ci sono ancora tante salite, una cronometro e una cronoscalata da affrontare. però vedere arrivare uno sprint di trenta corridori a Campo Imperatore fa capire come sia stata affrontata questa frazione.

In tutto questo, c’è la maglia rosa, Andreas Leknessund, che ringrazia il gruppo. Nel finale è bastata una minima accelerazione per andare a conquistare lo sprint dei battuti per metterlo in leggera difficoltà. Ma il norvegese non è nato ieri e conosce i propri limiti: “Credo proprio che domenica a Cesena sarà il mio ultimo giorno in maglia rosa. Nella cronometro cercherò di fare del mio meglio, ma sappiamo bene che Roglic ed Evenepoel sono fortissimi in questa disciplina”. E spiega: “A Tromso vado in bici anche quando nevica, ma oggi in gruppo è stato più facile. La tappa, però, è stata più facile di quanto credessi”.

Leknessund ringrazia il gruppo

Sia chiaro, Evenepoel è secondo e tutto sommato fa bene a rimanere lì, in fondo la maglia rosa è davvero a un passo. Da chi ci si aspettava un segnale erano soprattutto le squadre della Jumbo-Visma, visto che in questo avvio di Giro d’Italia è andato tutto male, e la Ineos-Grenadiers, con Tao Geoghegan Hart e Geraint Thomas che potevano recuperare qualcosa in classifica. ma la montagna ha partorito il topolino, e non possiamo farci nulla se non applaudire i fuggitivi e gli organizzatori, che hanno proposto un percorso davvero molto bello in terra d’Abruzzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *