Giro d’Italia 2024, Merlier batte Milan a Padova

Giro Merlier Milan

Vittoria di Tim Merlier nella volata di Padova, tappa numero 18 del Giro d’Italia 2024. Il corridore della Soudal Quick Step ha sfruttato l’ottimo lavoro della propria formazione, che senza dubbio è stata la più compatta fino a poco prima del finale insieme alla Tudor Pro Cycling, che ha condotto l’andatura fino agli ultimi metri. Un successo molto importante per il corridore belga, il secondo in questa edizione della corsa rosa e il terzo per la sua squadra in un Giro che ha un po’ il sapore di una rivincita dopo una primavera al di sotto delle aspettative.

Chiude secondo Jonathan Milan: La Lidl-Trek, negli ultimi 600 metri, aveva due uomini davanti pronti a lanciare la volata al corridore friulano, ma l’azzurro era molto indietro ed è spuntato davanti negli ultimi 200 metri, battuto dal corridore belga.

In generale, la volata è stata molto confusa. La giornata è stata animata dalla fuga di Filippo Fiorelli (VF Group-Bardiani CSF-Faizanè), Andrea Pietrobon e Mirco Maestri (entrambi Polti Kometa). I tre corridori sono stati ripresi molto prima del finale: ci avevano provato, anche se si sapeva che l’occasione del traguardo della tappa del Giro d’Italia da Fiera di Primerano a Padova, per 178 km, era un’occasione troppo ghiotta per gli sprinter.

La volata, come dicevamo, è stata davvero confusa. Tutti si attendevano il duello tra Merlier e Milan in questa tappa del Giro d’Italia: il belga è stato molto bravo perchè, nella confusione generale, è riuscito a farsi trovare al posto giusto nel momento decisivo. Qualcosa da rivedere in casa Lidl-Trek, ma non si cancella quanto di buono è stato fatto fino ad oggi: per la maglia ciclamino c’è ancora la tappa di Roma, che verosimilmente si concluderà in volata, per fornire un’ulteriore importante prova in questa edizione della corsa rosa.

Foto di Stefano Spalletta

Sostieni il lavoro di ultimochilometro.it con una semplice donazione con PayPal. Fai click sul pulsante qui sotto per aiutarci nel nostro lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *