Giro d’Italia 2024, Thomas: “Se avessi seguito Pogacar a Oropa sarei esploso”

Thomas Oropa

Geraint Thomas ha dimostrato una solida performance nel primo arrivo in salita del Giro d’Italia 2024. Durante la scalata di Oropa, Tadej Pogacar (UAE Team Emirates) ha dato spettacolo con un atteso assolo, conquistando la tappa e la maglia, mentre Thomas della Ineos Grenadiers ha mantenuto una prestazione costante, terminando la tappa al terzo posto e guadagnando la seconda posizione nella classifica generale. Daniel Martinez (Bora-hansgrohe) si posiziona a 45 secondi dallo sloveno, che ha già dimostrato di essere un avversario temibile.

“Sono contento del risultato”, ha dichiarato Thomas al termine della tappa. “Era prevedibile che Pogacar fosse dominante, quindi non mi ha sorpreso. Ho cercato di tenermi al suo passo, ma sapevo di non poterlo seguire a lungo senza esplodere. Ho poi recuperato su O’Connor, ma ero al limite e ho dovuto rallentare per riprender fiato. Quando il gruppo ci ha raggiunto, ho cercato di recuperare per puntare agli abbuoni”.

Thomas, al termine della tappa di Oropa, ha anche commentato l’episodio in cui Pogacar ha avuto un foratura e successivamente è caduto. “Non ero a conoscenza del suo contrattempo fino a quando non mi è stato comunicato il suo rientro. La comunicazione via radio non era perfetta in quel momento. Il nostro obiettivo era mantenere un ritmo elevato per essere protetti durante il tratto tecnico, non per attaccare”.

Sostieni il lavoro di ultimochilometro.it con una semplice donazione con PayPal. Fai click sul pulsante qui sotto per aiutarci nel nostro lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *