Giro, Thibaut Pinot: “Nessun rimpianto, Zana ha meritato”

Thibaut Pinot

Thibaut Pinot chiude di nuovo secondo in una tappa del Giro d’Italia 2023. Ma stavolta non ha rimpianti. Era arrivato secondo a Crans Montana, quando fu battuto allo sprint da Einer Rubio, ma oggi, il corridore della Groupama-FDJ ha rafforzato il proprio primato nella classifica degli scalatori ed è settimo in classifica generale a 4’43” da Geraint Thomas.

Secondo quanto riportato da Cyclingpro, Thibaut Pinot non ha rimpianti al termine della frazione in Val di Zoldo: “Ho perso in volata, forse ho sbagliato a partire un po’ troppo da lontano. Comunque, non ho rimpianti. Se fossi stato davvero il più forte sarei riuscito ad arrivare da solo, ma se non ci sono riuscito è perchè anche Zana era molto forte e meritava di vincere”.

Un’altra vittoria sfumata, ma il Giro d’Italia del capitano della Groupama-FDJ non è finito qui: “Non voglio fare ancora un bilancio. Domani posso difendere la maglia azzurra e c’è anche un bel piazzamento in classifica da poter andare a conquistare, magari guadagnando posizioni, quindi il mio Giro non è finito”.

Nella classifica della maglia di leader degli scalatori, Pinot ha 227 punti contro i 164 di Ben Healy, secondo. In terza posizione troviamo Davide Bais a 114. C’è da aspettarsi che domani tutti quatti corridori provino ad andare in fuga fin dalle prime ore di gara, dato che ci sono cinque gran premi della montagna da affrontare. Sicuramente, per Pinot, non sarà molto semplice andare in fuga, in quanto il suo distacco da Geraint Thomas è di 4’43”, quindi la Ineos-Grenadiers non gli concederà troppo spazio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *