Jakobsen, bici spezzata in tre parti dopo la caduta a Nogaro

Fabio Jakobsen bici

La bici di Fabio Jakobsen si è spezzata in tre parti dopo la caduta a Nogaro, all’interno del circuito automobilistico che ieri ha ospitato la quarta tappa del Tour de France. Le condizioni della bici del corridore della Soudal Quick-Step sono documentate da una foto di Getty Images, che vi proponiamo in questo articolo, che sta facendo il giro del mondo.

Per fortuna, Jakobsen non ha subìto un infortunio grave, ma ha rimediato un’abrasione sulla spalla destra e sul fianco. Dovrebbe essere in grado di prendere parte alla quinta tappa di oggi.

Patrick Lefevere, team manager della Soudal Quick-Step, ha affermato: “Oggi ci sono state molte cadute nel circuito. La domanda è se è colpa del circuito o dei corridori. Alcuni velocisti hanno corso dei grossi rischi. Purtroppo i velocisti corrono sempre dei rischi e quindi è inevitabile che ci siano cadute”.

Il team manager della squadra ha anche parlato alla stampa del futuro di Fabio Jakobsen: “Fino al 31 dicembre è un nostro corridore, poi vedremo. Abbiamo sempre creduto in Fabio, è un ragazzo intelligente: qualunque sia la decisione, se vorrà restare con noi o meno anche in futuro, il nostro rapporto sarà sempre ottimo. Abbiamo passato tanti momenti brutti insieme, come la caduta al Tour de Pologne 2020, ma anche tanti momenti bellissimi”.

Sostieni il lavoro di ultimochilometro.it con una semplice donazione con PayPal. Fai click sul pulsante qui sotto per aiutarci nel nostro lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *