Jumbo-Visma, Van Aert lancia via la bici e non sale in bus

Van Aert

Esplode la tensione in casa Jumbo-Visma. Già al termine della tappa di ieri a San Sebastian, dove Victor Lafay è riuscito ad anticipare Wout Van Aert, abbiamo documentato il fatto che nell’immediato dopo tappa Wilco Keldermann si sia domandato pubblicamente se fosse stato il caso che anche Jonas Vingegaard avesse potuto collaborare nel finale di tappa per aiutare il belga a conquistare il successo. In fondo, l’obiettivo della squadra è quello di vincere la classifica generale con il danese, ma anche le tappe con Van Aert.

A gettare acqua sul fuoco ci ha pensato il direttore sportivo della formazione olandese, Grischa Niermann, che ha deciso di prendersi pubblicamente tutte le responsabilità del caso. In quel momento aveva infatti valutato che la priorità di Jonas Vingegaard doveva essere quella di rimanere al fianco di Pogacar, per non perdere terreno. Tutte le dichiarazioni al termine della tappa di ieri sono disponibili in questo articolo.

In queste prime ore della giornata sono però emersi altri particolari che si sono succeduti nel corso del pomeriggio di ieri. In modo particolare, Wout Van Aert avrebbe scaraventato via la bicicletta una volta tornato al bus della squadra, perdendo tutto il suo tradizionale aplomb. In seguito, come testimoniato da un video pubblicato su Twitter, si vede il corridore belga andare in hotel con un’auto della squadra e non in bus, come invece hanno fatto tutti gli altri suoi compagni.

Interpellato in merito, Jonas Vingegaard si è difeso: “Penso che queste accuse non siano giuste, ho fatto molto per Wout. Avrei potuto essere egoista in cima all’ultima salita avrei potuto collaborare con Pogacar, non l’ho fatto perchè puntavamo alla vittoria di tappa con Wout. Io e lui abbiamo obiettivi diversi, ma siamo tutti molto delusi, anche io stesso, visto che tutti noi volevamo che Wout vincesse oggi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *