Merlier: “Alcune squadre dei velocisti hanno lavorato contro i velocisti”

La fuga è andata in porto nella quinta tappa del Giro d’Italia 2024: sul traguardo di Lucca si è imposto Benjamin Thomas. Gli sprinter non hanno potuto così avere la possibilità di giocarsi un altro successo a tutta velocità, come avvenuto nei giorni scorsi.

Tim Merlier, velocista della Soudal Quick Step, dopo il traguardo ha parlato di strane tattiche portate avanti dalle formazioni dei velocisti: “Ho visto alcune strane tattiche, ecco perchè poi la fuga va in porto. Se non si lavora bene insieme, quella fuga rimane avanti. Non riesco quasi a credere che ce l’abbiano fatta, perché anche nel gruppo siamo andati molto velocemente, quindi chapeau a loro. Alcune squadre dei velocisti hanno cercato di fare fuori altri velocisti”. Sembra quasi una polemica verso la Alpecin-Deceuninck, che ha fatto fuoco e fiamme sulla salita di Montemagno, senza però riuscire a portare a casa il risultato pieno con Kaden Groves.

Sostieni il lavoro di ultimochilometro.it con una semplice donazione con PayPal. Fai click sul pulsante qui sotto per aiutarci nel nostro lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *