Mondiali ciclismo, la corsa riprende dopo 50 minuti per una protesta

Mondiale di ciclismo, proteste in strada sul percorso della corsa in linea in Scozia: il gruppo è stato costretto a fermarsi a 191 chilometri dall’arrivo. Gli organizzatori hanno deciso lo stop, mentre un gruppo di nove corridori era in fuga.

La strada dalla partenza di Edimburgo all’arrivo di Glasgow è bloccata da manifestanti che si sarebbero incollati sulla strada.

Secondo le ultime notizie, la strada della Caron Valley è stata liberata. I manifestanti avevano incollato le mani all’asfalto con del cemento, bloccando il gruppo dei corridori che stanno disputando la prova in linea del mondiale di ciclismo a 191 chilometri dall’ arrivo di Glasgow. Ora il gruppo è ripartito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *