Puntine sul percorso della Dieci Colli, la denuncia di Cassani

Puntine sul percorso della Dieci Colli, arriva la denuncia di Cassani in un video su Facebook. Ancora una volta, sul percorso della Granfondo Dieci Colli, qualcuno ha fatto trovare ai ciclisti una brutta sorpresa: delle puntine da disegno. Non è la prima volta che avviene quello che è un vero e proprio atto vandalico: le puntine provocano forature alle gomme delle bici e potrebbero causare cadute molto pericolose.

A denunciare la presenza di puntine sul percorso della Dieci Colli ci ha pensato Davide Cassani. L’ex commissario tecnico della nazionale italiana stava pedalando sul percorso insieme a Simone Velasco, corridore dell’Astana Qazaqstan, ospite del comitato organizzatore.

Puntine sul percorso, la denuncia di Cassani

Su Facebook, Cassani denuncia la presenza di puntine sul percorso: “Gran Fondo 10 Colli, Sulla salita di Quinzano vedo Simone Velasco fermo sul ciglio della strada. Foratura. Dopo qualche minuto mi passa a doppia velocità ma in cima lo ritrovo fermo a causa di una seconda gomma bucata. E come lui tanti altri partecipanti. È la seconda volta che in Val di Zena vengono gettare le puntine e l’autore di questo gesto, forse non sa che così facendo ha messo a repentaglio l’incolumità di centinaia di persone. Che tristezza”.

Dieci Colli, le puntine sul percorso e la vittoria di Federico Pozzetto

La ‘Dieci Colli’ di Bologna è giunta ieri alla 37esima edizione. La gara è stata vinta da Federico Pozzetto e Giulia Medri, che si sono imposti nella Granfondo di 146 chilometri. Nella Mediofondo da 104 chilometri hanno primeggiato Cinmaya Ferrara tra gli uomini e Cinzia Maraldi tra le donne. La gara è tornata in calendario dopo l’assenza dello scorso anno. Un ritorno che ha avuto come “cuore” il Centro Commerciale ViaLarga, premiato da circa settecento cicloamatori che si sono presentati alla partenza.

Sostieni il lavoro di ultimochilometro.it con una semplice donazione con PayPal. Fai click sul pulsante qui sotto per aiutarci nel nostro lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *