Romandia 2024: generale a Rodriguez, l’ultima è di Godon

Rodriguez Romandia

Dorian Godon torna a trionfare al Giro di Romandia 2024, aggiudicandosi la vittoria nell’ultima tappa della corsa svizzera. Il corridore francese della squadra Decathlon Ag2r La Mondiale, già vincitore della prima frazione in linea, ha replicato il successo al traguardo di Vernier, sopravanzando in una volata finale agitata Simone Consonni (Lidl-Trek), giunto secondo. La tappa è stata animata da un attacco di Clément Venturini (Arkéa-B&B Hotels) nell’ultima curva, ma è stato ripreso proprio sul traguardo. Il terzo posto è stato ottenuto da Dion Smith (Intermarché-Wanty).

Nonostante gli eventi della tappa, la classifica generale è rimasta immutata, con Carlos Rodriguez (Ineos Grenadiers) che ha conquistato la vittoria finale nel Giro di Romandia. Il ciclista spagnolo si è piazzato davanti al duo della Bora-hansgrohe composto da Aleksandr Vlasov e Florian Lipowitz, distanziati rispettivamente di 7″ e 9″.

La tappa odierna è stata caratterizzata da condizioni meteorologiche avverse e numerosi ritiri, ma molti corridori hanno mostrato grande determinazione nel voler completare la gara. Tra di loro, Remi Cavagna (Movistar) ha guidato un primo tentativo di fuga, poi un gruppo di otto corridori ha guadagnato un vantaggio, ma la loro fuga è stata interrotta.

La fase finale della corsa è stata caratterizzata da tentativi di fuga senza successo, fino a quando Andrea Vendrame (Decathlon Ag2r La Mondiale) è riuscito a guadagnare alcuni secondi al traguardo volante, ma è stato ripreso poco dopo.

Nella volata finale, nessuna squadra ha dominato, consentendo a diversi corridori di tentare la loro fortuna. Clément Venturini (Arkéa-B&B Hotels) ha provato un attacco nell’ultima curva, ma è stato superato da Dorian Godon (Decathlon Ag2r La Mondiale) che si è assicurato la vittoria. Simone Consonni (Lidl-Trek) ha chiuso al secondo posto.

Nella classifica generale finale del Giro di Romandia vinto da Carlos Rodriguez, gli italiani hanno chiuso lontani, con il migliore, Luca Vergallito (Alpecin-Deceuninck), in 26/a posizione. Tuttavia, la prestazione più positiva è stata quella di Andrea Vendrame, che ha dimostrato di essere in ottima forma in vista del prossimo Giro d’Italia.

ANNULLATA L’ULTIMA TAPPA IN TURCHIA

Il Giro di Turchia 2024 si è concluso senza disputare l’ultima tappa prevista. A causa delle intense piogge che hanno colpito Istanbul, dove sarebbe dovuta svolgersi l’ottava e conclusiva frazione della gara, gli organizzatori hanno deciso di neutralizzare l’intera giornata. I corridori hanno affrontato solo uno dei cinque giri previsti sul circuito cittadino, senza che venissero apportate modifiche alle classifiche stabilite dopo la settima tappa. I partecipanti hanno seguito l’itinerario programmato dietro alla vettura dell’organizzazione e hanno concluso la loro pedalata nel quartiere di Sultanahmet, dove era posizionato il traguardo.

Di conseguenza, il podio finale del Giro di Turchia 2024 ha visto Frank Van Den Broek (Team dsm-firmenich PostNL) salire sul gradino più alto; accanto a lui, Merhawi Kudus (Terengganu Cycling Team) si è classificato secondo a 4″, seguito da Paul Double (Team Polti-Kometa) al terzo posto a 9″. Il miglior risultato degli italiani è stato ottenuto da Manuele Tarozzi (VF Group-Bardiani CSF-Faizanè), dodicesimo a 45″.

Sostieni il lavoro di ultimochilometro.it con una semplice donazione con PayPal. Fai click sul pulsante qui sotto per aiutarci nel nostro lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *