Scarcerato il camionista che uccise Rebellin

Davide Rebellin ucciso

È stato scarcerato il camionista tedesco 62enne che ha investito e ucciso il 30 novembre scorso a Montebello Vicentino il campione di ciclismo Davide Rebellin. Wolfgang Rieke era stato arrestato giovedì scorso con l’accusa di omicidio stradale ed omissione di soccorso su mandato europeo emesso dalla Procura di Vicenza.

Secondo quanto trapela, il giudice tedesco ha sospeso l’arresto provvisorio in attesa della decisione finale sull’estradizione dell’uomo. L’autotrasportatore, uscito dal carcere di Munster (Germania) nel pomeriggio, ha ottenuto una sorta di obbligo di firma settimanale.  

Il reato per il quale Wolfgang Rieke è sotto inchiesta è omicidio stradale e omissione di soccorso, e la Procura aveva chiesto alla giustizia tedesca l’estradizione in Italia. Rieke è accusato di aver investito e ucciso Rebellin nella rotonda lungo la strada regionale 11 in direzione di Montebello Vicentino: era alla guida del suo autoarticolato quando ha agganciato Rebellin, che stava tornando a casa dal suo allenamento, e l’ha travolto.

Ricordiamo che il camionista ha due precedenti: un patteggiamento al tribunale di Foggia del 2001 per fuga dal luogo dell’incidente e un ritiro della patente nel 2004 a Chieti per guida in stato di ebbrezza.

Sostieni il lavoro di ultimochilometro.it con una semplice donazione con PayPal. Fai click sul pulsante qui sotto per aiutarci nel nostro lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *