Thibaut Pinot diventa… un ultras!

Pochi giorni fa, l’ex corridore Thibaut Pinot è stato immortalato allo stadio di Dortmund, in Germania, in versione ultras della sua squadra del cuore, il Paris Saint Germain. Due birre in mano e tifo indiavolato: il francese si sta godendo i suoi primi giorni da ex corridore, mentre la sua ex squadra, la Groupama-Fdj, è ormai in ritiro pre stagionale come tutte le altre formazioni World Tour.

In questi giorni, Thibaut Pinot non sta solo facendo l’ultras in trasferta a Dortmund. Si sta anche dedicando a iniziative molto importanti: in particolare, sta portando avanti iniziative di beneficenza con il Collectif Ultras Paris. Dopo aver donato il ricavato ricevuto vendendo la propria maglia azzurra di miglior scalatore, conquistata al termine dell’ultimo Giro d’Italia, Pinot ha anche ricevuto una maglia numero 10 autografata dai giocatori del Paris Saint Germain.

L’ultima gara in carriera di Thibaut Pinot c’è stata lo scorso ottobre, quando ha preso parte a Il Lombardia. Proprio il Giro d’Italia, invece, gli ha regalato l’ultima immensa soddisfazione della sua carriera, in quanto è riuscito a conquistare la magli azzurra di miglior scalatore della corsa, vestendola sul podio finale di Roma. Anche i suoi sostenitori si sono rivelati dei tifosi molto accesi: è infatti diventata famosa la “curva Pinot” nel corso delle ultime gare alle quali ha preso parte, in particolare al Tour de France, dove i suoi amici si sono dati appuntamento sui Vosgi, nel corso di quella che è stata la penultima frazione della corsa transalpina, per non fargli mancare il loro calore.

A questo punto ci aspettiamo di vederlo ancora in giro per gli stadi, visto che adesso avrà maggiore tempo libero per seguire più da vicino la propria squadra del cuore, il Paris Saint Germain. E chissà che magari non capiti l’occasione di vederlo anche in qualche stadio italiano.

Sostieni il lavoro di ultimochilometro.it con una semplice donazione con PayPal. Fai click sul pulsante qui sotto per aiutarci nel nostro lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *