Tour de France 2024, Torino attende i velocisti

La terza tappa del Tour de France 2024 da Piacenza a Torino è un’opportunità ideale per i velocisti. Ultima frazione interamente italiana del Grand Départ e la più lunga con i suoi 230,8 chilometri, il percorso relativamente pianeggiante tra Piacenza e Torino è perfetto per un arrivo in volata. Nonostante la lunghezza e le difficoltà delle prime due frazioni, questo tratto attraversa tre regioni e i suggestivi paesaggi delle Langhe e del Monferrato, culminando in un finale lineare a Torino.

La giornata inizia con il trasferimento alle 11:15, seguito dalla partenza ufficiale alle 11:35. L’arrivo è previsto tra le 16:57 e le 17:30. La tappa sarà trasmessa in diretta su RaiSport, Rai2, Eurosport 1, Eurosport e Discovery+. I primi 65 chilometri dopo la partenza da Piacenza sono pianeggianti, passando per le province di Pavia e Alessandria. La prima difficoltà sarà il GPM di Tortona (1,1 km al 6,3%), dedicato a Fausto Coppi.

Dopo Tortona, i corridori affrontano un traguardo volante ad Alessandria, seguito da un tratto più ondulato attraverso Monferrato e Langhe. Ai -75 km dalla conclusione, si trova la Côte de Barbaresco (1,5 km al 6,5%), seguita dalla Côte de Sommariva Perno (3,1 km al 4,6%) a -25 km. Dopo una breve discesa, l’avvicinamento a Torino avviene da sud, passando per Carmagnola, Carignano, Vinovo e Stupinigi. L’ultimo tratto è un lungo rettilineo di 7 km che porta alla flamme rouge, seguito da due curve a gomito e dal rettilineo finale di Corso Galileo Ferraris.

Questa tappa del Tour de France 2024 a Torino rappresenta un’opportunità perfetta per i velocisti dopo due giorni impegnativi. Tra i favoriti c’è Jasper Philipsen, che ha dominato la scorsa stagione e arriva con un team forte. Anche Arnaud De Lie (Lotto Dstny) e Mads Pedersen (Lidl-Trek) sono pronti a competere. De Lie, al suo debutto alla Grande Boucle, non ha paura di affrontare nuove sfide, mentre Pedersen ha già dimostrato ottima forma nella prima giornata.

Tra i velocisti puri, Sam Bennett (Decathlon-Ag2r La Mondiale), Dylan Groenewegen (Team Jayco-AlUla), Arnaud Démare (Arkéa-B&B Hotels) e Fabio Jakobsen (Team dsm-firmenich PostNL) puntano su questa tappa, nonostante abbiano ancora da ritrovare la loro migliore forma. Mark Cavendish, con il supporto della sua squadra Astana Qazaqstan, è determinato a ottenere la vittoria numero 35 che lo consacrerebbe ulteriormente nella storia del Tour.

Sostieni il lavoro di ultimochilometro.it con una semplice donazione con PayPal. Fai click sul pulsante qui sotto per aiutarci nel nostro lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *