Tour of the Alps 2024, Lopez si prende il successo: l’ultima è di Paret-Peintre

Tour Alps 2024

Il Tour of the Alps 2024 ha raggiunto il suo momento culminante con una vittoria emozionante per Aurélien Paret-Peintre. Il corridore francese del team Decathlon-Ag2r La Mondiale ha ottenuto la vittoria nell’ultimo sprint, superando Antonio Tiberi (Bahrain Victorious), ancora una volta ben piazzato. Juan Pedro Lopez (Lidl-Trek), dopo aver dato prova di una performance eccezionale nel gruppo di testa e aver superato una situazione pericolosa con il supporto del suo team, ha conquistato la tappa. Sul podio di giornata si è piazzato anche Valentin Paret-Peintre (Decathlon-Ag2r La Mondiale), mentre nella classifica generale, dietro lo spagnolo, si sono posizionati Ben O’Connor (Decathlon-Ag2r La Mondiale) e Tiberi, che ha conquistato il terzo posto grazie all’abbuono.

Durante la tappa odierna, la prima parte, prevalentemente pianeggiante, è stata caratterizzata da un ritmo elevato che ha impedito ai tentativi di attacco di prendere piede. La Ineos Grenadiers è stata particolarmente attiva, con Tobias Foss che è riuscito a guadagnare un margine di circa venti secondi insieme a Lukas Pöstlberger, Kyrylo Tsarenko e Charles Paige poco prima del traguardo volante di Caldonazzo. Tuttavia, questo tentativo è stato annullato e gli attacchi successivi non hanno sortito effetto.

L’azione si è intensificata durante la salita di Palù del Fersina, con il gruppo che ha subito una selezione significativa. Geraint Thomas (Ineos Grenadiers) ha effettuato il primo attacco in salita, seguito da Giulio Pellizzari (VF Group-Bardiani CSF-Faizanè) e Hugh Carthy (EF Education-EasyPost). In seguito, Antonio Tiberi (Bahrain Victorious) ha tentato un’azione, ma è stato riassorbito dal gruppo grazie al lavoro di Carlos Verona (Lidl-Trek).

A circa 33 chilometri dal traguardo dell’ultima tappa del Tour of the Alps 2024, è stata la volta di Wout Poels (Bahrain Victorious) di attaccare, seguito da Juan Pedro Lopez (Lidl-Trek). Nonostante il tentativo della Decathlon Ag2r La Mondiale di limitare il divario, Poels è riuscito a ottenere un vantaggio significativo. Tuttavia, durante la discesa, Carlos Verona è tornato in testa al gruppo insieme ad Aurélien Paret-Peintre, riavvicinando il gruppo a Poels.

Alla base dell’ultima salita del Valico di Tenna, la battaglia per la vittoria di tappa si è intensificata. Romain Bardet (Team dsm-firmenich PostNL) ha attaccato seguito da Ben O’Connor (Decathlon Ag2r La Mondiale), Juan Pedro Lopez e Antonio Tiberi. Il quartetto ha guadagnato terreno, ma il tentativo di cooperare non ha avuto successo. Alla fine è stato Tiberi a scattare, seguito da Lopez e Bardet, mentre O’Connor ha faticato.

Durante la discesa verso il traguardo, il gruppo si è frammentato ulteriormente, con diversi tentativi di attacco. Tuttavia, nessuno è riuscito ad evitare lo sprint finale. La Bahrain-Victorious ha provato ad organizzare il finale per Tiberi, ma Aurélien Paret-Peintre ha dimostrato di avere la migliore accelerazione, vincendo la tappa con una netta superiorità sul resto del gruppo.

Sostieni il lavoro di ultimochilometro.it con una semplice donazione con PayPal. Fai click sul pulsante qui sotto per aiutarci nel nostro lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *