UAE Tour, Merlier si prende la prima tappa

Merlier UAE Tour

Tim Merlier ha conquistato la prima tappa dell’UAE Tour, confermando le aspettative come favorito. Il corridore della Soudal Quick Step ha affrontato una tappa pianeggiante da Al Dhafra Walk Madinat Zayed a Liwa, coprendo un totale di 141 km. Sul podio insieme a lui c’erano Arvid de Kleijn della Tudor Pro Cycling Team e Jakub Mareczko del Team Corratec Vini Fantini.

La tappa di apertura sembrava adatta ai velocisti, con poche indicazioni di salite reali sulla mappa, ma il vento nel deserto ha sempre rappresentato una sfida. Nonostante la destinazione per i velocisti, due corridori della Corratec – Vini Fantini, Mark Stewart e Marco Murgano, hanno tentato un’azione iniziale, raggiungendo un vantaggio massimo di quasi quattro minuti sul gruppo.

Il gruppo di testa è stato controllato da squadre come Visma – Lease a Bike, Alpecin-Deceuninck e BORA-hansgrohe, lavorando per velocisti come Olav Kooij, Kaden Groves e Sam Welsford. Stewart è rimasto in testa da solo fino all’ultimo sprint intermedio, a 24 chilometri dal traguardo, quando è stato riassorbito dal gruppo. A 20 chilometri dal traguardo, l’azione di un altro corridore del Team Corratec Vini Fantini è terminata, aprendo la strada a uno sprint finale.

La fase finale è stata caratterizzata da un caos, culminato in una caduta a circa 200 metri dall’arrivo. In quel momento, Fernando Gaviria ha iniziato il suo sprint, ma è stato superato negli ultimi metri da Tim Merlier, che ha così ottenuto la sua terza vittoria della stagione e la leadership generale dell’UAE Tour.

Merlier ha confermato il suo obiettivo di fare una buona corsa per consolidare i risultati positivi ottenuti all’inizio della stagione. Jakub Mareczko è arrivato secondo, mentre Fabio Jakobsen ha chiuso al quarto posto. Il colombiano Fernando Gaviria ha dimostrato una rinascita, ottenendo la terza posizione. La classifica generale è ora guidata da Tim Merlier, con la prossima tappa che sarà una cronometro individuale di 12 km ad Al Hudayriyat Island.

Sostieni il lavoro di ultimochilometro.it con una semplice donazione con PayPal. Fai click sul pulsante qui sotto per aiutarci nel nostro lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *