VDP: “Non ho fatto quello che tutti si aspettavano”

I pugni chiusi e l’urlo incontenibile: Mathieu van der Poel vince davanti a una folla senza precedenti nella gara di casa, un successo perfetto davanti al rivale di sempre, Wout van Aert. “Avevo capito fin da subito che le forze in campo erano alla pari – ha affermato l’olandese, che ha conquistato la sua quinta maglia iridata da elite nel ciclocross – di conseguenza, ho capito subito che dovevo sfidarlo in volata. So che tutti si aspettavano che facessi qualcosa alle travi. Ma avrei potuto prendere al massimo dai 10 ai 15 metri, poi Wout mi avrebbe superato sulle scale. Forse ho fatto più male a Wout nel tratto di salita che alle travi”.

Riguardo la loro rivalità che da più di 10 anni caratterizza non solo il ciclocross, ma anche il ciclismo su strada, Van der Poel ha affermato: “Sono anni che siamo a un livello superiore. Sia nel ciclocross che su strada. C’è sempre stato rispetto reciproco. Sono convinto che alla fine della nostra carriera diremo che quei duelli sono stati molto speciali”.

che il pubblico è stato molto sportivo, applaudendo entrambi i corridori: “È stato davvero bello vedere tutte quelle persone. È bello vedere che il ciclocross è così popolare. Molti record di spettatori sono stati battuti durante il periodo natalizio. Per me questa è stata una gara speciale, così vicino a casa mia. L’atmosfera era rilassata. Non ci sono stati fischi, ma rispetto per entrambi dai tifosi. Sia per Wout che per me. Questo lo rende più bello”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *