Vingegaard: “Avevamo pianificato l’attacco. Felice di questa vittoria”

Vingegaard attacco

Jonas Vingegaard non si nasconde dopo il traguardo: “Avevamo pianificato l’attacco. L’obiettivo era quello di seguire il più possibile i miei compagni e poi lanciare l’azione decisiva al momento giusto”. Jonas Vingegaard ha vinto la tappa della Tirreno-Adriatico 2024 con arrivo a Valle Castellana con un’azione incredibile. E’ sembrato quasi fare una cronometro individuale negli ultimi 29 km. Il danese, inoltre, aveva altri due compagni che avrebbero potuto fare il ritmo, facendolo rimanere a ruota. Ma l’occasione è stata troppo ghiotta.

“Sono felice di aver ripagato la fiducia e il lavoro dei miei compagni. Abbiamo fatto un’ottima gara, sono davvero molto felice di come sia andata la giornata. La giornata di domani sulla carta è più dura di quella che oggi, ma l’occasione per prendere la maglia di leader della classifica generale era davvero ghiotta. Mi godo il successo e la maglia azzurra”.

La Tirreno-Adriatico non è finita, ma questo Jonas Vingegaard sembra essere davvero imprendibile. Come al solito, l’unico che potrebbe contrastarlo è Tadej Pogacar, ma non è al via della corsa. Eppure, dopo l’arrivo, si parla anche di lui: “Tadej dice che sono il miglior scalatore al mondo? Sono felice che abbia così tanta considerazione di me, anche lui è un ragazzo eccezionale”. Una vittoria ottenuta con il monocroma in salita, mulinando un rapporto che nessuno poteva spingere. Con un ringraziamento particolare nella Giornata Internazionale della Donna: “Dedico questo successo a mia moglie. Grazie a lei sono migliorato come uomo e come corridore”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *