Caso Tiberi, risoluzione del contratto con la Trek-Segafredo

La Trek-Segafredo e Antonio Tiberi stanno per trovare un accordo che porterà alla risoluzione del contratto che lega il corridore laziale alla formazione americana. Le strade della squadra e del corridore si separeranno in seguito all’episodio che ha visto coinvolto Tiberi, colpevole di aver ucciso un gatto con una pistola ad aria compressa.

Dopo la condanna, Antonio Tiberi, che ha la propria residenza nella Repubblica di San Marino, non ha più gareggiato. L’ultima corsa alla quale ha preso parte è stata lo UAE Tour, lo scorso febbraio. La squadra, dopo aver appreso i fatti, aveva inflitto una sospensione provvisoria al corridore, ma anche al termine del provvedimento disciplinare Tiberi non è più stato convocato a prendere parte ad alcune corse.

Antonio Tiberi, le squadre restano alla finestra

Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, la risoluzione del contratto che lega Antonio Tiberi alla Trek-Segafredo è molto vicina. Le altre squadre restano comunque alla finestra: al di là dell’episodio, bisogna tenere in considerazione che il laziale è uno dei corridori più talentosi del ciclismo mondiale, campione del mondo a cronometro quando era ancora uno Juniores. Nel corso di questi suoi primi anni da professionista, ha dimostrato di avere stoffa per diventare un corridore da corse a tappe.

Le altre squadre World Tour restano quindi alla finestra. Una volta che il contratto andrà averso la risoluzione, Tiberi potrebbe essere ingaggiato dall’Astana Qazaqstan o dal Team DSM, formazioni che hanno dimostrato grande interesse per questo ragazzo di 21 anni.

Sostieni il lavoro di ultimochilometro.it con una semplice donazione con PayPal. Fai click sul pulsante qui sotto per aiutarci nel nostro lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *