Bruno Armirail: “Continuerò a lavorare per Thibaut Pinot”

Bruno Armirail si è tolto la grande soddisfazione di vestire la maglia rosa al termine della tappa di Cassano Magnago grazie a una lunga fuga portata avanti insieme ad altri 28 fuggitivi di giornata. “E chi avrebbe mai detto stamattina che avrei preso la maglia rosa?”, ha affermato il corridore della Groupama-FDJ. “Non sono abituato ad avere tutte queste persone intorno nel dopo tappa, non sono abituato. Avere la maglia rosa è un sogno”.

Bruno Armirail

L’ultimo corridore francese che ha indossato la maglia rosa al Giro d’Italia prima di lui è stato Laurent Jalabert: “Non lo sapevo, il mio idolo è Alberto Contador – ha affermato onestamente. E altrettanto onestamente, Bruno Armirail ha voluto fare una disamina di come potrebbe andare il suo Giro d’Italia: “Devo essere onesto, non credo che riuscirò a chiudere nella top-10 finale. Abbiamo in squadra un capitano come Thibaut Pinot, è un fortissimo scalatore e il mio obiettivo è quello di aiutarlo. Ringrazio la Ineos-Grenadiers che mi ha permesso di prendere la maglia rosa, ma devo guardare in faccia la realtà, anche se non ho ancora parlato con i direttori sportivi. Come squadra, la nostra priorità è correre al fianco di Thibaut, e continuerò a farlo. Nel mio piccolo, spero di poter avere la maglia rosa fino al giorno di riposo: sarebbe già un bel traguardo”.

Attualmente, Bruno Armirail ha 1’41” di vantaggio su gerani Thomas e 1’43” su Primoz Roglic. Quest’oggi, grazie al vantaggio di 21 minuti rispetto al resto del gruppo, ha recuperato ben 22 posizioni in classifica generale. Thibaut Pinot è attualmente decimo a 4’54” dal suo compagno.

Sostieni il lavoro di ultimochilometro.it con una semplice donazione con PayPal. Fai click sul pulsante qui sotto per aiutarci nel nostro lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *