Delfinato 2024, Roglic vince davanti a un grande Ciccone

roglic delfinato 2024

Primoz Roglic ha conquistato la vittoria al Giro del Delfinato 2024, imponendosi sull’arrivo in salita di Le Collet d’Allevard. Lo sloveno ha superato un ottimo Giulio Ciccone, dimostrando di essere in eccellente forma in vista del Tour de France. Questo successo è significativo per Roglic non solo perché gli ha permesso di ottenere la maglia di leader della classifica generale del Giro del Delfinato 2024, ma anche perché è arrivato dopo una brutta caduta che ha costretto gli organizzatori a neutralizzare la frazione del giorno precedente.

Roglic, corridore della Bora-hansgrohe, aveva subito un colpo alla spalla operata due anni fa. Nonostante questo, la sua squadra ha svolto un lavoro straordinario grazie a Jay Hindley e Alexander Vlasov, che ha chiuso terzo al traguardo. Roglic ha concretizzato il lavoro perfetto della squadra fin dall’inizio della salita. La Bora-hansgrohe ha dimostrato una grande condizione fin dalle prime frazioni del Giro del Delfinato 2024. Questo trionfo è il secondo di Roglic con la nuova squadra, il primo in una frazione in linea. Il vincitore del Giro d’Italia 2023 ha corso poco quest’anno a causa della caduta che gli ha impedito di completare il Giro dei Paesi Baschi, ma storicamente Roglic non ha mai avuto bisogno di molte gare per presentarsi in ottima forma ai grandi appuntamenti.

Negli ultimi chilometri della tappa di 174 km da Hauterives a Le Collet d’Allevard, Giulio Ciccone (Lidl-Trek) è stato il primo ad attaccare frontalmente Roglic, dopo che Remco Evenepoel, in maglia gialla, aveva mostrato i primi segni di cedimento. Ciccone ha dimostrato di poter puntare a una vittoria di tappa al Tour de France 2024 e, perché no, a confermare la maglia a pois indossata sul podio finale a Parigi lo scorso anno. La classifica generale resta un’incognita per Ciccone, che ha dovuto saltare il Giro d’Italia per un problema al soprasella, ma sta mostrando grandi potenzialità in Francia.

Oggi Remco Evenepoel ha pagato dazio per 42 secondi, ritrovandosi secondo in classifica generale a 19″ da Roglic. La corsa non è ancora finita, con molte salite previste per sabato e domenica. La squadra di Evenepoel ha dimostrato competitività, soprattutto grazie all’ottimo lavoro di Mikel Landa, ma la caduta di ieri potrebbe aver influito sulle prestazioni. La corsa resta equilibrata e aperta anche per Matteo Jorgenson, terzo in classifica generale con 58 secondi di ritardo. Derek Gee ha chiuso nel gruppo dei migliori, confermando la sua crescita. Domani si svolgerà la settima frazione del Giro del Delfinato 2024, da Albertville a Samoëns 1600 (155,3 km), con arrivo in salita.

Sostieni il lavoro di ultimochilometro.it con una semplice donazione con PayPal. Fai click sul pulsante qui sotto per aiutarci nel nostro lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *