E3 Saxo Classic, pubblicato post omofobo (poi cancellato)

E3 Saxo Classic post

Polemica per il post apparso ieri sui social network della E3 Saxo Classic. Sul profilo Instagram della corsa belga appare come ultima immagine un messaggio di scuse da parte del comitato organizzatore. Nella giornata di ieri è stato pubblicato un post, poi cancellato, nel quale si faceva riferimento alla vittoria di Wout Van Aert di domenica a Benidorm, nella prova di Coppa del Mondo di ciclocross. E’ stata disegnata una vignetta che ritraeva il corridore belga nel momento in cui tagliava il traguardo, e c’era scritto: “Wout van Aert attraversa la linea senza sella! Comunità LGBTQ molto entusiasta!”. Il riferimento era al fatto che il belga, domenica a Benidorm, ha perso la sella nelle fasi finali della prova di Coppa del Mondo di ciclocross.

In basso, sotto la scritta principale, è stato disegnato un gruppo di persone che sosteneva una bandiera arcobaleno. In un fumetto, una di queste persone diceva: “A proposito di quella maglia arcobaleno di Van der Poel ovviamente”.

Il post ha fatto in poco tempo il giro del web, e altrettanto rapidamente si sono diffuse le accuse di sessismo verso il post della E3 Saxo Classic e verso il comitato organizzatore. Non è la prima volta che gli organizzatori della classica belga finiscono nel mirino: nel 2015, il cartellone pubblicitario che promuoveva la corsa, pubblicato anche sui social network, ritraeva il fondoschiena di una ragazza, con vicino una mano che indossava un guanto da ciclista. “Chi sarà il prossimo a toccarlo?”, c’era scritto sopra l’immagine. Il riferimento era a quanto accaduto due anni prima al Giro delle Fiandre, quando Peter Sagan, che aveva chiuso la corsa fiamminga in seconda posizione alle spalle di Fabian Cancellara, era stato fotografato mentre toccava il fondoschiena di una miss nel corso della cerimonia di premiazione. All’epoca, la gara aveva la denominazione di E3 Harelbeke, e sulla questione era intervenuta anche l’Unione Ciclistica Internazionale.

Prima di questa polemica sessista nata sui social dopo il post della E3 Saxo Classic, il comitato organizzatore della corsa ha anche annunciato che quest’anno, dopo sole due edizioni, la corsa femminile non si svolgerà per mancanza di fondi. Resta inalterata la collocazione in calendario della corsa maschile, prevista per il 22 marzo, dieci giorni prima del Giro delle Fiandre. Lo scorso anno fu proprio Wout Van Aert ad imporsi nella classica fiamminga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *