Evenepoel: “Ho vinto, ma ho fatto molti errori”

Remco Evenepoel non si nasconde e ammette: “Ho vinto la cronometro di Cesena e ne sono molto felice, ma ho commesso molti errori in questo Giro d’Italia e anche oggi ho sbagliato. Sono partito un po’ troppo forte, questo perchè ero motivato dal voler fare bene dopo la prova di ieri a Fossombrone”. Nella frazione di ieri, infatti, Primoz Roglic è riuscito a staccare il belga in salita, con Tao Geoghegan Hart e Geraint Thomas che sono riusciti a rientrare sullo sloveno. “Ho fatto un errore nella scelta dei materiali, ho utilizzato una bici un po’ più pesante con ruote ad alto profilo”. Al termine della frazione di ieri, invece, aveva affermato di aver fatto un errore di valutazione (fai click qui per rileggere l’articolo).

Remco Evenepoel, oggi ha vinto per nove centesimi di secondo. Questa è stata la distanza reale con Geraint Thomas: “Speravo di poter guadagnare di più, ma ho voluto dimostrare che, anche se ho fatto degli errori, a Fossombrone non ho avuto una brutta giornata. Ho solo fatto un errore, anche se quello più grave è stato quello di Salerno, perchè quando sono caduto la seconda volta ho commesso un errore imperdonabile girandomi indietro a guardare cosa accadeva alle mie spalle”.

La caduta ha portato a delle botte che si potevano evitare: “Le botte che ho preso quel giorno fanno ancora male, però vado avanti. Ho anche il naso chiuso, non voglio dire che forse ho un virus altrimenti non mi porta fortuna (afferma alludendo al Covid, ndr). Adesso c’è un giorno di riposo, dobbiamo rilassarci e concentrarci per le prossime tappe, perché saranno davvero molto dure”.

Sostieni il lavoro di ultimochilometro.it con una semplice donazione con PayPal. Fai click sul pulsante qui sotto per aiutarci nel nostro lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *