Giro 2024, la crono a Perugia è di Pogacar, superato Ganna di 17″

Tadej Pogacar vince in maglia rosa l’ottava tappa del Giro d’Italia 2024, la cronometro Foligno-Perugia di 40.6 km. Battuto di 17 secondi Filippo Ganna: una prestazione mostruosa per il corridore sloveno, sempre più in maglia rosa nel corso di questo Giro che, per ora, è davvero dominato dal corridore della UAE Team Emirates.

Al Giro d’Italia 2024 la legge di Tadej Pogacar arriva anche a Perugia. Il corridore sloveno ha infatti vinto la cronometro individuale con la maglia rosa sulle spalle, confermando che, almeno per ora, i rivali possono fare davvero molto poco contro di lui. Il portacolori della UAE Team Emirates ha vinto la cronometro di Perugia del Giro d’Italia 2024 con il tempo di 51’44” alla media di 47.08 km/h. Pogacar, che ha preso parte alla cronometro del Giro a Perugia partendo per ultimo, in quanto è il leader della classifica generale, è riuscito quindi in una vera e propria impresa, dato che è riuscito a battere uno specialista come Ganna.

All’imbocco dell’ultima salita, Pogacar aveva 47 secondi di ritardo rispetto al corridore italiano della Ineos Grenadiers. Questo vuol dire che negli ultimi chilometri di salita è riuscito a recuperare più di un minuto sul campione d’Italia. Grande delusione non solo per Ganna, ma per tutta la Ineos-Grenadiers: il piemontese deve ancora rinviare l’appuntamento con il primo successo stagionale, ma il vero problema è anche il piazzamento di Geraint Thomas, che non riesce a fare una cronometro all’altezza delle aspettative: a Perugia, il gallese chiude decimo ed è costretto a cedere due minuti a Tadej Pogacar.

Oltre al danno, la beffa: nella tappa di Perugia del Giro d’Italia, Pogacar ha battuto tre corridori della Ineos Grenadiers: nell’ordine, Filippo Ganna (secondo), Magnus Sheffield (terzo) e Thymen Arensman (quarto). La nuova classifica generale vede quindi Tadej Pogacar in testa con il vantaggio abissale di 2’36” su Daniel Martinez, che supera Geraint Thomas, attualmente scivolato in terza piazza a 2’46” dalla maglia rosa.

L’Italia si gode l’ottima prestazione di Antonio Tiberi: dopo la prova sfortunata a Oropa, il corridore della Bahrain-Victorious ha chiuso sesto a 1’21” da Pogacar, recuperando così ben 13 posizioni nella lotta alla maglia rosa. Attualmente, Tiberi è ottavo a 4’11”: nella top-10, alle spalle del laziale, ci sono anche Filippo Zana, nono, e Lorenzo Fortunato, decimo.

Sostieni il lavoro di ultimochilometro.it con una semplice donazione con PayPal. Fai click sul pulsante qui sotto per aiutarci nel nostro lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *