Giro 2024, Pogacar: “E’ normale che io lavori per portare Molano allo sprint”

Giro Pogacar Molano

Tadej Pogacar non si è risparmiato nemmeno durante la tappa di Napoli del Giro d’Italia 2024: lo sloveno ha lavorato per Juan Sebastian Molano negli ultimi chilometri di tappa, al fine di poter riprendere l’azione di Jhonatan Narvaez. Alla fine la corsa si è conclusa con la volata vincente di Olav Kooij su Jonathan Milan e il terzo posto di Molano, che deve così rinviare l’appuntamento con la vittoria.

In conferenza stampa, a chi gli ha chiesto per quale motivo avesse deciso di fare quell’azione nel finale, la maglia rosa risponde senza indugi: “Credo sia sbagliato chiedermi perchè io abbia lavorato per Molano. Era uno dei favoriti per il successo qualora si fosse arrivati in volata: lui si è sacrificato molto in queste ultime giornate, che sono state molto difficili, quindi per me è la normalità essere lì davanti ad aiutarlo a vincere. Siamo un team ed è giusto che sia così”. Al Giro d’Italia, Pogacar riesce anche a fare il gregario di Molano: lo sloveno non ha davvero intenzione di rilassarsi.

Si chiude una prima settimana da grande protagonista per Tadej Pogacar: lo sloveno è maglia rosa del Giro d’Italia 2024 dalla seconda tappa, ha ottenuto tre successi parziali e ha già un bel vantaggio sui propri diretti concorrenti: “E’ la prima volta che vengo a Napoli, domani cercherò di godermi al massimo il giorno di riposo. Con i miei compagni faremo una breve uscita al mattino per andarci a bere un caffè e per ammirare un po’ il panorama. Cercherò di riprendere le giuste energie. La tappa di martedì? per ora non ci penso, non è nei nostri piani andare a fare una ricognizione della salita”.

Sostieni il lavoro di ultimochilometro.it con una semplice donazione con PayPal. Fai click sul pulsante qui sotto per aiutarci nel nostro lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *