Giro 2024, Thomas dopo Sappada: “Ho fatto un errore stupido”

Geraint Thomas è caduto nel finale della 19ª tappa del Giro d’Italia 2024. Il corridore gallese è finito a terra a soli 6 chilometri dall’arrivo di Sappada, in un momento di apparente calma nel gruppetto dei big della generale. Tuttavia, il capitano della Ineos Grenadiers si è rialzato immediatamente ed è rientrato prima che i suoi avversari raggiungessero il traguardo, senza perdere secondi in classifica. Nel dopo tappa, il 37enne di Cardiff ha spiegato la dinamica dell’incidente, che non ha avuto conseguenze, alla vigilia di una tappa decisiva per il podio finale come quella del doppio Monte Grappa.

Thomas ha raccontato che l’incidente è stato causato da un errore stupido: mentre si guardava indietro, davanti si sono mossi alcuni corridori e le ruote si sono incrociate, facendolo cadere. Fortunatamente, ha preso subito la bici di riserva e ha seguito l’ammiraglia Bora, riuscendo a tornare in gruppo. Parlando della tappa di oggi, Thomas ha detto che è andata come previsto, nonostante il tempo non sia migliorato come sperato. Ha aggiunto che la tappa di domani sarà una grande giornata. Nel momento in cui è caduto, ha comunicato via radio che aveva bisogno di una nuova bici e, anche se l’ammiraglia sembrava lontana, era in realtà a pochi secondi di distanza. È riuscito a rientrare subito ed è andato tutto bene.

“Ho fatto un errore veramente stupido, mi stavo guardando dietro le spalle, abbiamo incrociato le ruote e sono caduto. Ho preso subito la bici di riserva e ho seguito l’ammiraglia Bora-hansgrohe per riuscire a tornare in gruppo. Dopo la caduta ho solo parlato alla radio dicendo che avevo bisogno di una nuova bici e sembrava che l’ammiraglia fosse lontanissima ma era solo un paio di secondi dietro. Sono riuscito a rientrare subito ed è andata bene così”.

Foto di Stefano Spalletta

Sostieni il lavoro di ultimochilometro.it con una semplice donazione con PayPal. Fai click sul pulsante qui sotto per aiutarci nel nostro lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *