Giro di Turchia 2024, Andresen si prende la quarta tappa

Turchia andresen

La quarta tappa del Giro di Turchia 2024 è stata un’epica giornata ricca di emozioni, che ha raggiunto il suo culmine con la trionfale vittoria di Tobias Lund Andresen del Team dsm-firmenich PostNL. In una volata incandescente e competitiva, Andresen ha dimostrato un’incredibile maestria nel gestire i tempi, superando sul traguardo Danny Van Poppel (Polti-Kometa) e Henri Uhlig (Bora-hansgrohe).

Questa tappa è stata caratterizzata dall’azione audace di Manuele Tarozzi (VF Group – Bardiani CSF – Faizanè), il quale ha tentato una fuga solitaria, venendo però riassorbito dal gruppo nell’ultimo chilometro. Grazie alla sua vittoria di tappa, il talentuoso ciclista danese non solo ha conquistato il gradino più alto del podio, ma ha anche indossato la prestigiosa maglia di leader della classifica generale, scavalcando Giovanni Lonardi (Polti-Kometa) di quattro preziosi secondi. Completando il podio provvisorio, troviamo Henri Uhlig, arrivato al traguardo con lo stesso tempo di Tarozzi.

Fin dall’inizio, la tappa ha visto diversi tentativi di fuga da parte di corridori appartenenti a diverse squadre. Il primo gruppo, composto da Negasi Haylu Abreha (Q36.5 Pro Cycling), Lennert Teugels (Bingoal WB), Andreas Miltiadis (Terengganu), Robbe Claeys (Tarteletto – Isorex) e Yago Aguirre (Rembe), è stato rapidamente riassorbito dal gruppo principale. Tuttavia, è stato il secondo tentativo a dare i risultati desiderati, con James Whelan (Q36.5), Calum Johnston (Caja Rural), Manuele Tarozzi (VF Group – Bardiani CSF – Faizanè), Owen Geleijn (TDT Unibet), Gianni Marchand (Tarteletto – Isorex) e Petros Mengs (Beykoz) che sono riusciti a staccare il gruppo e a formare una fuga consistente.

Nonostante i loro sforzi, il vantaggio dei fuggitivi è stato ridotto mentre squadre come il Team corratec-Vini Fantini e la Astana Qazaqstan hanno aumentato il ritmo nel gruppo principale. Tarozzi ha tentato un attacco nel finale, ma è stato riassorbito dal gruppo, che si è presentato compatto per lo sprint finale.

Nel finale di tappa in Turchia, Andresen ha saputo sfruttare abilmente la confusione nel gruppo per lanciare un’accelerazione devastante, conquistando la vittoria quasi indisturbato, mentre i suoi rivali sembravano esitare nel dare il massimo nello sprint. Grazie a questa vittoria, ha anche assunto il ruolo di leader della classifica generale.

Sostieni il lavoro di ultimochilometro.it con una semplice donazione con PayPal. Fai click sul pulsante qui sotto per aiutarci nel nostro lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *