Giro d’Italia 2024, a Sappada la resurrezione di Andrea Vendrame

Vendrame Sappada Giro

Andrea Vendrame torna a vincere a distanza di tre anni dalla sua ultima vittoria. Lo fa non lontano da casa sua, sul traguardo di Sappada del Giro d’Italia 2024. Il corridore della Decathlon Ag2r La Mondiale era nella fuga principale che è arrivata al traguardo: a 28 km dall’arrivo, il corridore veneto ha deciso di lasciare i propri compagni di ventura per lanciarsi tutto solo verso l’arrivo. L’ultimo successo di Andrea Vendrame risale al 2021: in quella stagione prima vinse al Giro d’Italia, nella frazione di Bagno di Romagna, poi, poche settimane dopo, si era imposto anche in Francia, alla La Route d’Occitane. Chiudono alle sue spalle Pelayo Sanchez e Georg Steinhauser.

La tappa di Sappada del Giro d’Italia 2024 era particolarmente adatta alle fughe e nella prima ora ha fatto molta fatica ad andare via. Alla fine sono stati 19 i corridori che sono riusciti ad avvantaggiarsi sul plotone: tra i nomi più importanti ci sono quello di Georg Steinhauser, Andrea Vendrame, Pelayo Sanchez e Julian Alaphilippe. Il gruppo davanti non è mai stato del tutto compatto e spesso si è frazionato in più parti. La corsa si è decisa a 28 km dall’arrivo, quando Andrea Vendrame si è involato tutto solo vero Sappada, conquistando la sua seconda vittoria in carriera al Giro d’Italia. Staccato di 54 secondi Pelayo Sanchez, mentre dietro tutti gli altri arrivano alla spicciolata.

Brivido finale per il gruppo dei migliori, i quali non si danno battaglia in vista della tappa di domani sul Monte Grappa. A circa 5 km dal traguardo, Geraint Thomas si guarda indietro e tocca la ruota di Antonio Tiberi che era davanti a lui, finendo a terra. Una disattenzione che è costata un bel capitombolo al corridore gallese, che domani cercherà di dare battaglia a Dani Martinez per conquistare per la seconda volta in carriera il secondo gradino del podio al Giro d’Italia. Alla luce della non belligeranza dei big, in classifica generale rimane tutto invariato con Tadej Pogacar in maglia rosa.

Foto a cura di Stefano Spalletta

Sostieni il lavoro di ultimochilometro.it con una semplice donazione con PayPal. Fai click sul pulsante qui sotto per aiutarci nel nostro lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *