Giro: Paret-Peintre vince a Lago Laceno, Leknessund in rosa

Vittoria francese nella tappa di Lago Laceno del Giro d’Italia: Aurélien Paret-Peintre, corridore della Ag2R Citroen La Mondiale, è andato a vincere la frazione al termine di una lunga fuga. Il transalpino si è giocato la frazione allo sprint a due, battendo il compagno di avventura Andreas Leknessund, corridore del Team DSM, il quale, con il piazzamento odierno, è andato a strappare la maglia rosa a Remco Evenepoel.

Leknessund in rosa

Tecnicamente, il traguardo di Lago Laceno non è stato considerato come arrivo in salita, in quanto c’è un lungo falsopiano fino al traguardo. Di fatto, però, si è trattato di una frazione ideale per attaccanti: dopo le prime scaramucce iniziali, che hanno visto Thibaut Pinot andare a rafforzare la propria leadership nella classifica degli scalatori, le carte si sono rimescolate ed è partita un’azione nella quale i primi due classificati di oggi sono scattati insieme a Vincenzo Albanese, Nicola Conci e Toms Skujins. Sulla salita dove nel 2012 si impose Domenico Pozzovivo, il francese e il norvegese si sono avvantaggiati e si sono divisi equamente vittoria di tappa e maglia rosa.

Al termine di una giornata caratterizzata dalla pioggia, Remco Evenepoel cede quindi la maglia rosa, un po’ come era nei programmi della squadra alla vigilia del Giro d’Italia: partire subito forte per poi cedere il simbolo del primato, al fine di non sprecare energie nel dopo tappa. Il belga rimane comunque secondo in classifica generale a 28″ di ritardo dal nuovo leader. Sarà sicuramente interessante conoscere più da vicino Andreas Leknessund, in rosa, corridore di soli 23 anni che lo scorso anno ha vinto l’Arctic Race of Norway.

Sostieni il lavoro di ultimochilometro.it con una semplice donazione con PayPal. Fai click sul pulsante qui sotto per aiutarci nel nostro lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *