Jay Vine: “Evenepoel mi ha detto che non correrà mai più il Giro”

Evenepoel Giro d'Italia

Remco Evenepoel non sarà mai più al Giro d’Italia? Stanno facendo discutere, nel corso di queste ultime ore, le parole rilasciate da Jay Vine a CyclingNews. Il corridore della UAE Team Emirates ha fatto un punto sulla sua stagione 2023, caratterizzata da diverse cadute e incidenti che non gli hanno permesso di competere fino alla fine per la vittoria, ma ha anche confidato di aver parlato con Remco Evenepoel: “Mi ha detto che non prenderà mai più parte al Giro d’Italia”.

Non è chiaro con quale tono siano state affermate queste parole dal corridore australiano, anch’egli al via lo scorso anno della corsa rosa. Nel corso dell’intervista, il corridore emerso dalla Zwift Academy ha parlato anche della presenza del suo compagno Tadej Pogacar al Giro d’Italia 2024: “Tadej farà cose da Tadej. Sarà incredibile essere con il ragazzo che ha il 50% di probabilità di vincere la corsa. Sarà spettacolare Per quanto mi riguarda, invece, l’anno scorso era come se stessi semplicemente eseguendo i compiti, cercando di non fare errori e ogni volta che mi presentavo ad una corsa e sembrava girasse tutto bene, andava tutto a rotoli”.

Al di là delle parole su Remco Evenepoel al Giro d’Italia, Jay Vine ha espresso un desiderio per il 2024: “Lo scorso anno ero nel gruppo con Sepp Kuss alla Vuelta, quella fuga che gli ha permesso di ottenere la prima posizione in classifica generale. Chissà come sarebbe andata senza la caduta. Per il 2024 voglio solo fare al meglio il mio lavoro e godermelo appieno, senza incidenti. L’ambizione è quella di poter affrontare la prova a cronometro olimpica di Parigi 2024. Il percorso è completamente pianeggiante, quindi si tratterà soltanto di vedere chi ha il motore più grande, niente a che fare con Tokyo o Rio”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *