Tour de France 2024, van der Poel: “La tappa di Rimini è troppo dura per me”

Poel liegi 2024

Mathieu van der Poel si presenta al via del Tour de France 2024 dopo un lungo periodo di stacco. Il campione del mondo aveva infatti preso parte alla Liegi-Bastogne-Liegi come ultima gara, chiudendo in terza posizione alle spalle di Tadej Pogacar e Romain Bardet. Il corridore della Alpecin-Deceuninck si è presentato in conferenza stampa a Firenze, alla vigilia della partenza del Tour de France 2024, molto tranquillo e concentrato.

“E’ stato un periodo lungo nel quale mi sono potuto preparare al meglio per questi appuntamenti estivi – ha affermato Mathieu van der Poel – è stata una preparazione rilassata e senza problemi verso il Tour de France 2024 oltre che per le Olimpiadi di Parigi 2024. Le prime due tappe di questa edizione sono un po’ dure per me. Credo che la tappa di Rimini non si addica troppo alle mie caratteristiche, tutto dipende da come il gruppo deciderà di affrontare la gara. Spesso la zona viene toccata dalle tappe della Settimana Coppi e Bartali e non sono semplici”.

Qui a Firenze, mathieu van der Poel si è laureato campione del mondo su strada per la prima volta in carriera: “Sono passati più di dieci anni da quando ho vinto il mondiale da Juniores, è molto bello, un ricordo importante per me”. Ma non c’è molto tempo per pensare ai ricordi: “Quest’anno al Tour de France lavorerò per Jasper e cercherò opportunità nelle frazioni più difficili. A Rimini, la situazione ideale per me potrebbe essere quella di uno sprint a ranghi ristretti, ma credo che le salite siano veramente difficili. E’ vero, sono arrivato terzo alla Liegi, ma non ero così tanto vicino alla vittoria: tutto dipende da come il gruppo affronterà le salite”.

Sostieni il lavoro di ultimochilometro.it con una semplice donazione con PayPal. Fai click sul pulsante qui sotto per aiutarci nel nostro lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *