q Van Aert parte oggi per il ritiro sul Teide - Ultimo Chilometro

Van Aert parte oggi per il ritiro sul Teide

Van Aert Teide

Wout Van Aert ha deciso di saltare le corse Strade Bianche e Milano-Sanremo per recarsi in ritiro sul Teide. La partenza del ciclista belga per l’isola spagnola è prevista per oggi. La notizia del suo ritiro in altura non era stata resa pubblica fino ad oggi, nonostante fosse già noto che avrebbe evitato le due corse, che aveva vinto nel 2020. Dopo la vittoria alla Kuurne Brussel Kuurne la scorsa settimana, Van Aert si preparerà ora sul Teide per affrontare le due grandi classiche del pavé.

Secondo il preparatore di Van Aert e i direttori sportivi del Team Visma-Lease a Bike, affrontare un ritiro in altura dopo il fine settimana di apertura delle classiche sul pavé può solo portare benefici, permettendo al ciclista di presentarsi al 100% di condizione alle due classiche. Van Aert ha ottenuto ottimi risultati nelle due classiche, avvicinandosi sempre alla vittoria. Nell’ultima edizione della Roubaix, ha chiuso al terzo posto dopo una foratura al Carrefour de L’Arbre, uno dei tratti di pavé più famosi e complicati.

Van Aert ha deciso di non partecipare alla Tirreno-Adriatico quest’anno, gara a cui aveva spesso preso parte in passato. Ha spiegato che, sebbene queste corse siano nate come preparazione per le grandi classiche, sono anche molto impegnative. L’obiettivo è quindi correre meno per ottenere risultati migliori rispetto al passato, con la speranza di conquistare almeno una delle due classiche.

Il ciclista belga ha ammesso che sarà doloroso seguire Strade Bianche e Milano-Sanremo dall’hotel durante il ritiro in altura, ma ha dichiarato che l’obiettivo è guadagnare quei pochi punti percentuali che gli mancano per raggiungere il 100% di condizione. In ritiro sul Teide, Van Aert sarà accompagnato dai compagni di squadra Tiesj Benoot e Jan Tratnik, quest’ultimo vincitore dell’Omloop Het Nieuwsblad lo scorso sabato. L’approccio del Team Visma-Lease a Bike verso le gare del Giro delle Fiandre e della Parigi-Roubaix sarà rigoroso e scientifico, con l’obiettivo di giocarsi tutte le carte in queste due gare. Dopo una stagione del 2023 fenomenale, in cui la squadra ha vinto tutte e tre le grandi corse a tappe, l’unico elemento mancante sono state le classiche, un obiettivo che Van Aert spera di raggiungere quest’anno.

Sostieni il lavoro di ultimochilometro.it con una semplice donazione con PayPal. Fai click sul pulsante qui sotto per aiutarci nel nostro lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *